Utente 256XXX
Buona sera Dottore, mio padre è un soggetto affetto da enfisema polmonare ereditario, è stato fumatore per 30 anni, e ora dopo aver inalato dei fumi derivanti da un incendio è stato ricoverato in rianimazione in coma farmacologico per 3 giorni, dopo diverse analisi si è riscontrata una dilatazione dell'aorta ascendente pari a 54 mm, una coronaria ostruita e una valvola(se non sbaglio mitralica) da sostituire.
Doveva essere operato circa due settimane fa (per la sostituzione della stessa aorta ascendente, sostituzione della valvola mitralica e bay-pass coronarico), ma i medici hanno rimandato l'operazione di settimana in settimana poichè le condizioni dei polmoni erano critiche, quindi gli sono stati somministrati dei medicinali atti ad accellerare il recupero dei polmoni.
Volevo chiederle un parere sui rischi dell'operazione e le eventuali complicazioni.
La ringrazio per l'attenzione,
Buona giornata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Mancano molte informazioni necessarie per una corretta valutazione del rischio operatorio.

(Età del paziente, funzione ventricolare sinistra, funzione renale).

Consideri in ogni caso che ci si trova di fronte ad un intervento cardiochirurgico combinato, al quale si deve aggiungere il quadro di insufficienza respiratoria.

Potrebbe essere necessario un periodo di ventilazione meccanica prolungato e questo comporterebbe una degenza in terapia intensiva più lunga, con possibile incremento del rischio mortalità perioperatoria.

In ogni caso per ulteriori curiosità o chiarimenti non esiti a contattarmi.

Cordialmente
GI