Utente 256XXX
MI E' STATA DIAGNOSTICATA LA DISFUNSIONE ERETTILE CAUSA "FUGA VENOSA"(HO FATTO SIA ECODOPPLER CHE ANALISI ORMONALI A MAGGIO 2012). HO 23 ANNI E HO SEMPRE SOFFERTO DI QUESTO PROBLEMA ERETTILE E MI SONO SERVITO DEL CIALIS PER AVERE RAPPORTI SESSUALI(A 19 ANNI QUANDO HO INIZIATO AD AVERE I PRIMI RAPPORTI MI BASTAVA IL CIALIS DA 5 MG CHE MI PERMETTEVA DI FARE SESSO PIU' VOLTE DURANTE LA GIORNATA PER 2,3 GIORNI,CON IL PASSARE DEGLI ANNI HO DOVUTO AUMENTARE LE DOSI PER AVERE LA POSSIBILITA' DI FARE SESSO ANCHE PER UN SINGOLO ISTANTE DURANTE LA GIORNATA),TRANNE PER UN PERIODO DI TEMPO QUANDO HO FATTO L'INTERVENTO DI VARICOCELE(SCLEROEMBOLIZZAZIONE) E PER 4,5 MESI LA MIA ATTIVITA' SESSUALE E' STATA NORMALISSIMA, CON EREZIONI MATTUTINE REGOLARI E UN'EREZIONE SODDISFACENTE AL 100%(DA NOVEMBRE 2011 AD APRILE 2012). DOPO APRILE 2012, HO AVUTO NUOVAMENTE LE PRIME DEFIANCE E DOPO UN'APPARENTE RIPRESA CHE MI FACESSE PENSARE CHE FOSSE UN EVENTO SINGOLO, SONO TORNATO ALLA SITUAZIONE PRECEDENTE AL VARICOCELE. SIA IL MEDICO CHE MI HA OPERATO DI VARICOCELE SIA L'ANDROLOGO A CUI MI SONO RIVOLTO NON MI HANNO DATO DELLE SPIEGAZIONI VALIDE IN MERITO VISTO CHE L'UNICO PERIODO DELLA MIA VITA DOVE HO AVUTO UN'ATTIVITA' SESSUALE REGOLARE E' STATO DOPO L'INTERVENTO DI VARICOCELE E QUINDI A CARATTERE VASCOLARE. PENSATE CHE SOTTO QUESTO PUNTO DI VISTA SI POSSA INTERVENIRE PER RISOLVERE IL MIO PROBLEMA E NON RICORRERE COME MI HA CONSIGLIATO IL MEDICO A FARMACI A VITA? E SOPRATTUTTO, ORA IL CIALIS MI DA POCHE SODDISFAZIONI ANCHE AUMENTANDO I DOSAGGI, PER LA FUGA VENOSA QUAL'E' IL FARMACO CHE CONSIGLIATE COME TERAPIA? GRAZIE

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent.le utente,
da precisare che con la fuga venosa non si ha erezione soddisfacente nè con cialis nè con prostaglandine iniettate nel corpo cavernoso e non si ha soprattutto alternanza di periodi si e periodi no per quanto riguarda l'erezione, e nè la fuga venosa può essere determinata da interv ch per correzione del varicocele,
Come è stata eseguita la diagnosi solo con ecodoppler e se si con iniezione di prostaglandine ?
[#2] dopo  


dal 2012
La diagnosi è stata eseguita qualche giorno fa con ecodoppler con iniezione prostaglandine, e mi ha è stata diagnosticata "fuga venosa". Per quanto riguarda il varicocele,non ho detto che la scleroembolizzazione mi ha causato il deficit erettile, anzi come le ho spiegato prima in maniera dettagliata, dopo l'intervento di varicocele per 4,5 mesi la mia vita sessuale è stata normalissima per la prima volta nella mia vita senza l'utilizzo di farmaci, e avevo modo di testarlo ogni giorno avendo un partner.Quindi l'intervento di varicocele ha giovato alla mia vita sessuale. Cosa mi consigliate di fare voi esperti? Perchè a 19 anni prendevo 5 mg di cialis e avevo effetti sorprendenti per 2,3 giorni e ora a 23 anni il Cialis praticamente non mi serve più a nulla? Devo utilizzare altri farmaci che per la mia situazione specifica sono più efficaci? Ma soprattuto vorrei capire perchè dopo il varicocele ho fatto sesso regolarmente per 5 mesi e ora sono ritornato alla situazione pre varicocele. Grazie
[#3] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
e proprio qs che mi fa dubitare della diagnosi di fuga venosa...
[#4] dopo  


dal 2012
DA QUELLO CHE LE HO SCRITTO, COSA PENSA E COSA MI CONSIGLIA SOPRATTUTTO?
[#5] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Se esiste una fuga venosa , non funzionano le prostaglandine , non funzionano i farmaci
tipo Cialis e qs mi fa dubitare della diagnosi; cosa fare ? Fare una diagnosi esatta e qs non può essere fatto per via telematica.