Utente 228XXX
salve, buongiorno, sono molto ma molto preocupata, confido in voi e nel vostro aiuto. e da circa una settimana che ho un dolore piuttosto forte in mezzo al seno vicino alla bocca dello stomaco e da ieri che mi sono fatta massaggiare c'e l'ho anche dietro la schina sempre nella stessa posizione ,dolore riflesso. sono stata gia 2 volte al pronto soccorso per questo dolorecon insieme problemi che mi si gonfia pancia e stomaco avendo difficolta nella respirazione si associa anche la nausea che che va e viene, non riesco a mangiare quasi niente perche mi arriva una pesantezza toracica incredibile , quello che mi preoccupa molto e il dolore mi hanno fatto l'elettrocardiogramma per tutte due le volte che sono stata ,e risulta tutto normale ega venoso tutto a posto. la mia domanda e un'elettrocardiagramma puo escludere con sicurezza un problema al cuore? mio a 45 anni e andato in p.s dopo una settimana che aveva piu o meno i stessi sintomi con elettrocardiogramma non vedevano nulla cioe era apposto , per fortuna sua quel giorno c'era un bravo medico che ha deciso di fargli un ecografia al cuore e si sono accorti che aveva una vena tappata del cuore. dunque io fumo da molto e ho problemi anche con l'omocisteina alta che curo il prefolic. cosa devo pensare , posso stare tranquilla oppure devo ritornare per la 3 volta al pronto soccorso? aggiungo anche che ho la fibriomialgia- ieri con questo dolore sempre in mezzo al seno mi e preso dolore alla braccia e alla testa collo , sottolineo anche che non ho mai avuto questo dolore in mezzo al seno, tanti altri si, praticamente vivo con i dolori, ma in mezzo al seno mai. vi prego aiutatemi , sono a rischio di vita , cosa devo fare? vi ringrazio anticipatamente in attessa di una vostra risposta


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Cara Sig.ra
sicuramente fa male a non smettere di fumare.... comprendo anche le sue paure per l'esperienza negativa che ha vissuto in precedenza, ma per quanto la riguarda direi che può stare sufficientemente tranquilla che almeno i disturbi che riferisce al momento non sono imputabili a problemi cardiaci. Vede la diagnosi di questi ultimi, non è solo strumentale (ECG etc), ma si pone anche in base alla clinica (ossia al tipo di sintomatologia) e la sua è più compatibile con problemi di altra natura (dolori intercostali aggravati dall'ansia).
Non è con la paura che si evitano i problemi del cuore, ma con una adeguata prevenzione...
Smetta di fumare.....
Cordaili saluti
[#2] dopo  
Utente 228XXX

Iscritto dal 2011
scusi se la disturbo ancora , ma sufficentemente tranquilla , cosa intende? cioe non stia assolutamente tranquilla. poi volevo farle un'altra domanda, secondo lei mi pare di aver capito che l'elettrocardiogramma ee un'esame sicuro per escludere problemi di cuore? il mio stile di vita e...... cammino quasi tutti i giorno per un'oretta a volte di piu a volte meno , non mangio dolci solo a colazione i classici biscottini, non uso sale se non a volte un po di novosal, non mangio patatine , merendine o altre schifezze, mangio pochissimi carboidrati cioe la pasta 2 volte la settimana , il pane solo per 2 pasti la settimana , pero purtroppo fumo , secondo lei come posso migliorare il mio stile di vita ? se puo gentilmente rispondermi anche alle altre 2 domande, grazie per la sua gentilezza
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
La frase "sufficientemente tranquilla" è riferita al fatto che la situazione attuale, di disturbi non imputabili al cuore, non è "immutabile" nel tempo e quindi quello che "oggi" non è presente potrebbe esserlo "domani", soprattutto se non smette di fumare...
per il resto ,lo stile di vita che adotta è quello giusto.
L'ECG non è l'unica indagine da eseguirsi per escludre patologie cardiache e in particolare può risultare falsamente negativo anche in corso di alterazioni coronariche. Nel suo caso però non è l'ECG da solo che permette di escludere una causa coronarica alla base del dolore riferito, ma le caratteristiche (tipologia e localizzazione e soprattutto durata nel tempo) dello stesso.
E' per questo che le ho detto stia sufficientemente tranquilla e smetta di fumare.....
Saluti