Utente 226XXX
Gentili medici,
circa un mese fa sono stato colpito da un violento raffreddore, che, risoltosi dopo pochi giorni, ha lasciato quale reliquato una sensazione di ovattamento a carico dell'orecchio sinistro con soggettiva difficoltà a riequilibrare la pressione tra rinofaringe e orecchio medio. Il medico di base, sospettando un problema correlato alla tuba uditiva, mi ha fatto sottoporre a visita specialistica ORL, il quale ha eseguito audiometria e impedenzometria ( negative ) e rinofibroscopia che rilevava lieve ipertrofia del torus tubarius di sinistra; pertanto, facendomi spaventare non poco, mi prescriveva RM del rinofaringe con mdc perchè a detta sua non ci dovevano essere problemi, ma per essere sicuri al 100% era indicato farla; la RM si è rivelata negativa ( immagino l'otorino volesse scongiurare che l'ipertrofia del torus tubarius fosse di natura neoplastica?).
Rivisto l'otorino, mi prescrisse terapia antibiotica con Zytromax per 3 gg, aerosol con clenil per dieci giorni e bentelan 1 mg x2 die per dieci giorni.
Dopo aver conseguito dei risultati davvero insoddisfacenti, mi recai una terza volta dall'otorino il quale ripetendomi gli esami audio-impedenzometrico ( negativi ) e la rinofibroscopia constatò che il torus tubarius non era affatto tornato alle dimensioni originarie, permanendo ipertrofico.
Alla fine mi liquidò dicendo di interrompere la terapia, che gli esami funzionali andavano bene e che tutto si sarebbe risolto.
Ora, a un mese di distanza, io continuo ad avere disturbi ( lieve dolenzia a livello dell'orecchio sinistro, difficoltà a riequilibrare le pressioni ai due lati del timpano ).
Vorrei chiedere dei pareri circa i seguenti punti:
1) RM con mdc negativa=certezza assoluta di non avere una neoplasia?
2) perchè il torus tubarius continua ad essere ipertrofico?
3) cosa devo fare? sono disperato, perchè i sintomi, sebbene non siano così imponenti, nel corso della giornata condizionano pesantemente la qualità della vita.
4) quali reperti accessori della RM, sono risultate una lieve deviazione del setto nasale a destra con lieve ipertrofia dei turbinati da quel lato ( non è il lato dove avverto i sintomi ) e un minimo ispessimento flogistico della mucosa del seno mascellare destro e delle sfenoide.
Vi prego, aiutatemi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, poiché nonstante il consulto specialistico il disturbo permane, si tratta probabilmente di una disfunzione tubarica, cioè un cattivo funzionamento di quel tubicino (la tromba o tuba di Eustachio) che mette in comunicazione il retrobocca con l’orecchio medio, e serve ad aerearlo e a compensare eventuali sbalzi di pressione fra le due superfici del timpano. All’interno della tuba può ristagnare del muco. Il funzionamento della tuba è stimolato dai movimenti del condilo mandibolare e dai muscoli coinvolti nella deglutizione: in presenza di muco si percepiscono a volte dei rumorini dovuti alla mobilizzazione del muco stesso.
Molto spesso il cattivo funzionamento della tuba è legato a sua volta ad una disfunzione dell’Articolazione Temporo Mandibolare.
Nel suo caso, una predisposizione di questo tipo, latente per molto tempo, si può essere manifestata clinicamente in occasione dell'episodio acuto da lei riferito.
Le consiglio pertanto di farsi visitare anche da un dentista-gnatologo che si occupi abitualmente di problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM).
Anche nella letteratura scientifica comincia ad affermarsi il concetto che quando un problema all'orecchio non trova spiegazioni in ambito specialistico Otorinolaringoiatrico, spesso é all'Articolazione Temporo Mandibilare che bisogna guardare.
Le consiglio anche di dare un'occhiata ad un caso che ritengo simile al suo, sempre su questo sito:
http://www.medicitalia.it/consulti/Otorinolaringoiatria/72945/Tuba-di-eustachio-aerosol-infiammazione
e a questi articoli:
http://www.medicitalia.it/minforma/Otorinolaringoiatria/961/Otite-che-non-guarisce-colpa-dei-denti

Problemi di “naso chiuso”: a volte la causa sta in bocca
http://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/983/Problemi-di-naso-chiuso-a-volte-la-causa-sta-in-bocca

Cordiali saluti ed auguri
[#2] dopo  


dal 2012
Grazie infinite dell'interessamento e dei consigli, dottor Bernkopf.
Ho trovato gli articoli che mi ha linkato estremamente interessanti e illuminanti.
Prenoterò al più presto una visita gnatologica, come da lei suggerito e, se vuole, la terrò informata circa gli sviluppi della faccenda.
Con l'occasione distinti saluti.
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Mi farà piacere avere sue notizie. Crdiali saluti ed auguri.