Utente 159XXX
buonasera. Sono allergia a vari pollini da tre anni, come risultato dai test. Il primo antistaminico me lo diede il mio medico di base, Ceteris, e lo spray ventolin e mi sono trovata bene e l'allergia mi è sempre passata subito senza effetti indesiderati, ecc. L'anno scorso invece l'allergologo mi diede Aerius e uno spray per l'asma più moderno in polvere ma non lo avevo mai usato perché un pò complicato nell'usarlo, ma mi trovavo bene con ventolin e ho continuato ad usare quello, ma quest'anno l'asma fino ad ora non mi è venuta. Allora al mio medico nel farmi scrivere i nuovi antistaminici chiesi se potevo continuare a prendere Ceteris visto che mi trovavo bene ha detto che potevo farlo. Quest'anno però se mi finivano le compresse di ceteris volevo provare a prendere Aeirus, perché ha dose minore del Ceteris. E usando anche un ansiolitico per l'ansia mi sarebbe stato più facile usare entrambi però a diverse ore di distanza, ma usando ceteris e l'ansiolitico su consiglio del medico li potevo prendere e non mi hanno causato sonnolenza o altro. Però ho un pò paura prendere un nuovo medicinale in caso di eventuali effetti indesiderati, altri miei tre famigliari prendono Aerius ma sembra mi pare che abbia un effetto minore visto che prendono il cortisone. Ho paura che se prendo Aerius non mi faccia effetto abbastanza. Non potrei facilmente andare dall'allergologo perché ci vogliono alcuni mesi perché ci va molta gente. Cosa mi consiglia di continuare a prendere Ceteris come ho fatto fin'ora?

Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
il dosaggio dei due antistaminici non è comparabile "a modo Suo": si tratta di due principi attivi diversi ed un eventuale confronto si dovrebbe eventualmente porre sul numero delle compresse, poiché si presuppone che i 5 mg di una molecola equivalgano (dal punto di vista dell'efficacia e della tollerabilità) ai 10 dell'altra.
l fatto che altre persone assumano anche cortisonici (immagino per via locale) non deve riguardarLa, perché evidentemente hanno avuto tale indicazione in relazione ad un quadro clinico che potrebbe essere diverso dal Suo (e non perché l'antistaminico non sia efficace).
Per quanto concerne il definitivo "cosa prendere" deve fare riferimento al Suo allergologo o al Suo medico di medicina generale.
Saluti,