Utente 257XXX
Salve,
sono un ragazzo di 21 anni e sin da bambino soffro di ambliopia, il c.d. "occhio pigro".
Questo è stato trattato con occlusione dell'altro occhio in età pediatrica ma, tranne un "picco" in cui ho raggiunto gli 8-9/10, si è poi assestato (probabilmente per mie carenze nel seguire le terapie) sui 5/10, e così è rimasto.

Dopo vari anni (circa 10) che non effettuavo una visita oculistica, la situazione è attualmente questa:
Sf. Cil. Asse
O.D.: -0.5 -1 5
O.S. (pigro): +0.5 +1.5 05

L'oculista mi ha prescritto l'utilizzo di occhiali a permanenza, ma indossandoli avverto soltanto un lieve beneficio all'O.D. nella vista da lontano, mentre l'O.S. ne giova leggermente nel vedere da vicino, mentre da lontanto vedo meglio senza.

Secondo voi è normale? Il mio oculista sostiene che l'occhio deve abituarsi, ma non capisco perchè il destro beneficia subito delle lenti, mentre per il sinistro ci vorrebbero mesi. Non capisco, soprattutto, perchè dovrei "abituarmi a vedere peggio", visto che, oltre ad essere meno definita (soprattutto nel leggere le scritte), la vista da lontano con l'O.S. e gli occhiali appare anche deformata (come se gli oggetti "tirassero" agli angoli).

Ad ogni modo mi chiedevo se in età adulta, l'ambliopia potrebbe peggiorare e - cosa che temo più di tutte - se potrebbe portare a strabismo (credo che a livello leggero già ci sia sull'O.S., dal momento che guardando alternativamente coi due occhi, vedo con un' inclinazione leggermente diversa, specialmente gli oggetti vicini).

In definitiva, il mio oculista consiglia l'utilizzo permanente delle lenti (che però, come vi ho detto, mi danno fastidio sull'OS) e sedute di ginnastica Flicker. Come detto, vorrei sapere se effettivamente l'ambliopia possa migliorare (o almeno possa farlo in modo significativo) e, in caso contrario, se possa peggiorare (e insieme ad essa il mio presunto strabismo).

Confidando in un Vostro riscontro, porgo
Distinti saluti.
[#1] dopo  
Dr. Giulio Bamonte
36% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Salve,

rispondo alla domanda piu'facile: l'ambliopia non peggiora con il tempo. Rimane invariata.
Per fare un esempio e'come se una persona con una gamba piu' corta chiedesse: puo' con il tempo la gamba accorciarsi ancora? ovviamente no. Una gamba piu' corta non lo e' perche'si e'rimpicciolita, ma perche' non e'cresciuta abbastanza. Cosi' un occhio pigro non lo e' perche' e' peggiorato, ma perche'non si e'sufficientemente sviluppato. E' vero che era arrivato a vedere 8-9 /10, ma non lo ha fatto in maniera stabile, e cosi durante la cosddetta eta' plastica (un bambino in eta'plastica che deve sviluppare tutte le funzioni) non ha stabilito quelle connessioni con il cervello che gli avrebbero consentito di vedere bene in maniera permanente. Con la terapia occlusiva le connessioni si stavano formando ma la scarsa applicazione della benda le hanno fatto regredire fino allo stato attuale. Passata una certa eta', diciamo 8 anni, la situazione si stabilizza. Non migliora e non peggiora.

Ora bisognerebbe capire il perche' dell'occhio pigro per rispondere alle altre domande.
L'occhio pigro ha diverse origini, le piu'frequenti delle quali sono:
lo strabismo e l' anisometropia (differenza di occhiali fra i due occhi per intenderci).
Lei ha 2 occhi leggermente differenti come denota la prescrizione. Uno e'livemente miope l'altro lievemente ipermetrope.
Non abbiamo notizie sullo strabismo, e i sintomi che lei descrive non aiutano in tale senso.

Questo é importante poiche' se lei ha uno strabismo (anche micro) e' inutile portare la lente prescritta sull'occho sinistro. Al contrario se non lo ha.
La questione é in ogni caso il bilanciamento della prescrizione che probabilmente non e'corretto. Per prescriverle l'occhiale le e'stata fatta una visita mettendo le goccie per dilatare la pupilla. E quali goccie. Lei chiaramente non puo' saperlo. Pero' e'determinante.
Quidni rispondere alla domanda se deve portare la lente sull'occhio sinistro non e' possibile: a senso probabilmente no. visto che tra l'altro non l'aiuta. Le lenti deformano l'immagine e questo e' il motivo per cui con OS vede le cose piu' grandi e stirate.

Infine: puo' venire uno strabismo da grande? Nel suo caso direi di no ma per fugare definitivamente ogni dubbio sarebbe utile una nuova visita oculistica con refrazione in cicloplegia ed una visita ortottica.

Cordiali Saluti,