Utente 500XXX
Mia madre, di anni 83 già sofferente di diabete e di problemi di deambulazione, in questi ultimi giorni alterna momenti vigili a momenti di sonnolenza con respiro affannoso accompagnati da colpi di tosse.In concomitanza noto che le labbra sono leggermente livide e le estremità degliartifreddi.Data l'età e le patologie,assume alcuni armaci l'unico per salvaguardare il cuore è il Cardirene.
E'possibile che i sintomi su citati possano essere causati dall'affaticamento del cuore e il Cardirene sia troppo blando? In attesa porgo cordiali saluti.
Utente 50044

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
58654

Cancellato nel 2010
Le informazioni sulla paziente sono troppo poche, per la verita'. In ogni caso, lei sembra descrivere un quadro di ipoperfusione tessutale, cioè il cuore non ce la fa a sostenere le richeste di sangue dei vari organi che sono quindi ischemici(cervello: la sonnolenza - arti e labbra: ipotermia e cianosi). Inoltre, il sangue non pompato efficacemente dal cuore tende a ristagnare nei polmoni, con conseguente dispnea (respiro affannoso).
Sembra esservi un quadro di insufficenza cardiaca con congestione polmonare, ma vista l'età e la patologia diabetica, non escludo altre possibilita' aggiuntive.
Dovrebbe aggiungere informazioni sulla storia clinica della paziente: da quanto tempo è diabetica? Ha anche una BPCO (bronchite cronica ostruttiva)? Il ritmo cardiaco è normale o vi è bradicardia o fibrillazione atriale?
Quali altri farmaci assume?