Utente 834XXX
Salve,
la mia domanda è prettamente tecnica ed è la seguente,
i seguenti farmaci da me assunti in passato possono in qualche modo influire attualmente sulla produzione di liquido seminale sano? Cioè vorrei un figlio ma sapendo che uno di essi altera il liquido seminale (creando problemi a livello di dna)
vorrei sapere se posso stare tranquillo o sono a rischio. Non vorrei trovarmi un
figlio con dei problemi fisici o mentali causati dai medicinali.

Sono:
Paroxetina (assunto fino a nov 2011 per 2 anni)
Zyprexa (assunto per 4 mesi nel 2010)
Depakin (assunto per 4 mesi nel 2010)
Xanax (assunto saltuariamente per diversi anni)
Levopraid (assunto per 8 mesi nel 2010)

Attualmente assumo tutti i giorni:
Xeristar 1cp 60 mg al mattino
Laroxil 8gc tardo pomeriggio (prevenzione emicrania)

Il dubbio viene in seguito al fatto anche riportato sul bugiardino che la paroxetina
influisce in tal senso.
Allora vorrei chiedere conferma sugli altri.
Pongo tale domanda parecchio diretta qui in quanto penso non sia necessario prendere un appuntamento apposta per una richiesta del genere.
La domanda è diretta e generica.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
i farmaci indicati hanno poco effetto sulla qualità del liquido seminale, quanto piuttosto possono diminuirne il volume o rallentare o rendere difficoltosa l' eiaculazione. A livello di DNA la tranquillizzo assolutamente, nessun rischio.