Utente 257XXX
Buon pomeriggio dottore,
mio marito ha da circa un anno continui problemi di bruciori interni al pene. Abbiamo provato di tutto, sia esami delle urine, dermatologo per vedere che non fosse qualcosa di esterno, urologo ed ha fatto anche gli esami alla prostata. Tutto negativo. Nessuna infezione ne batterio.
Poiché però negli ultimi sei mesi anche io avevo spesso pruriti e bruciori col medico abbiamo deciso di fare uno spermiogramma, anche perché desideriamo un bambino.
Premetto che son rimasta incinta ancora prima di avere l'esito. Però oggi abbiam ritirato gli esami e siamo rimasti abbastanza perplessi. Non pare esserci traccia di infezioni ma è risultata invece una marcata astenospermia. Mio marito aveva già fatto in passato un esame di questo tipo poiché da ragazzo gli avevano trovato un varicocele, che non han asportato poiché ai tempi l'esito dello spermiogramma era ottimo.
Le riporto i valori così che mi possa aiutare a capire se dobbiamo preoccuparci e se la cosa potrebbe peggiorare.
Età: 29 anni
Gg astinenza: 4
Raccolta in laboratorio
Infezioni precedenti tratto uro-genitale: no.
Coagulo: presente
Tempo di fluidificazione: 30
Volume: 3.0
Viscosità: alta
Ph: 9
Aspetto: opalescente
Colore: avorio
Concentrazione nemaspermica/ml 37.5
Popolazione nemaspermica/volume 112.5
Spermioagglutinazioni presenti
Leucociti 1000
Emazie assenti
Protozoi (Trichomonas) assente
Motilità complessiva 30min 50% 60min 40%
Motilità vivace 30min 20% 60min 10%
Ipocinesi 30min 30% 60min 30%
Acinesi 30min 50% 60min 60%
Progressivi rettilinei 30min 15% 60min 5%
Progressivi non rettilinei 30min 5% 60min 5%
Mobili in situ-liberi 30min 10% 60min 10%
Mobili in situ-agglutinati 30min 10% 60min 20%
Mobili circolari 30min 10% 60min 0%
Anticorpi antispermatozoi presenti
Tipizzazione delle classi Ig IgM presenti
Fruttostio 21.7 mg/ml
Zinco 187.4 microg/ml
Swelling test 60%
Life test 60%
Forme normali 50%
Anomalie segmento cefalico 37%
Anomalie segmento medio 10%
Anomalie segmento caudale 3%
Conclusione: il campione in esame presenta una marcata astenospermia. L'aspetto immunologico ha dato un risultato positivo alla presenza di anticorpi anti-spermatozoi; pertanto si consiglia di ripetere il test dopo terapia.
Attendo la sua cortese risposta e la ringrazio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.ma utente

L`esame in questione e`poco attendibie poiche`non segue criter WHO 2010 e quindi non lo confronterei con il successo dell`avvenuto concepimento, tuttavia alcune considerazioni vanno fatte anche alla luce della storia clinica che ci ha raccontato. Infatti dall`esame sono presenti segni indiretti di infiamazione ccome la viscosita`aumentata, il ph alto ed i leucociti alti. Meriterebbe un ulterore approfondimento con esami culturali mirati per escludere infezioni n atto.

Un cordial saluto
[#2] dopo  
Utente 257XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per la risposta Dottore.
Dunque Lei consiglia di rifarlo poiché potrebbe non è attendibile e poi eventualmente approfondire con altri esami?
Ci terremmo a risolvere il problema ed soprattutto a correre ai ripari affinché non si aggravi.
La ringrazio ancora, anche per la velocità e la chiarezza.
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
si ripeta l'esame secondo i criteri WHO 2010 in un centro dedicato e poi ci faccia sapere.

Cordialità