Utente 257XXX
Gentili Dottori, buonasera. Ho 52 anni e da diversi anni ho un prolasso del lembo mitralico posteriore (scallop centrale) a cui si associa un lieve rigurgito meso-telesistolico. Non assumo alcun farmaco. L' anno scorso, durante un ecocardio, mi hanno rilevato una lieve ectasia del bulbo aortico (mm 41) con normale giunzione s/t (mm.31) e normale tratto ascendente prossimale (mm.31). Valvola tricuspidata normofunzionante. Quest' anno, dopo il medesimo esame, la radice aortica risulta invece nella norma (mm.38). Ho chiesto spiegazioni, ed il secondo cardiologo mi ha detto che la corretta misurazione va eseguita sulla luce interna della radice aortica e non comprendendo i bordi esterni come precedentemente effettuato.
Francamente desidererei sapere a chi credere, considerando che il mio medico curante non ha saputo darmi una spiegazione. Ringrazio anticipatamente per una vostra cortese risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Da ecocardiografista le posso dire che tali minime variazioni sono abbastanza frequenti confrontando due esami dello stesso paziente. Per quanto riguarda il bulbo aortico poi è una vecchia diatriba su quale sia il punto esatto in cui prendere la misura...diciamo che alla fine risulta un bulbo aortico ai limiti e non altro ;) Cari saluti