Utente 594XXX
Gentili dottori, sono un uomo sposato e mi capita che ogni qual volta tendo ad avere un rapporto sessuale, generalmente con poca libidio non riesco a mantenere l'erezione comunque mai soddisfacente e che arriva con tanta fatica (a volte mi capita anche di non riuscire ad arrivare). Il problema si presenta anche se tento di masturbarmi (a memoria nella masturbazione non ricordo mai di avere ottenuto un'erezione soddisfacente) ed il pene diventa rigido e teso solo al momento dell'eiaculazione. Ricordo di avere avuto delle erezioni consistenti solo il primo periodo di fidanzamento poi niente più. Riscontro quando mi sveglio erezioni mattutine. Inoltre la durata del rapporto sessuale è molto breve a causa dell'eiaculazione precoce.
Vorrei sapere gli eventuali esami da eseguire per poter diagnosticare il mio disturbo. Preciso che sono ipertese in cura con Plaunac 10 mg. ed inoltre ho problemi del m icrocircolo (fondo oculare) ed assumo ascriptin 300 mg. giornalmente. Inoltre ho un'inversione della colonna cervicale con stenosi degenerativa dei forami di coniugazione nonchè ernia discale l5 - s1, nonchè discopatia a livello D10 - D11. Grazie anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente, come saprà le patologie cardiovascolari possono influire anche sull'erezione.
Nel suo caso pertanto sarebbe consigliabile una consulenza andrologica, per verificare l'evetuale causa della sua disfunzione ed impostare una terapia adeguata
cordiali saluti
dott. Giuseppe Quarto
www.prevenzioneprostata.com
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
colgo l'occasione per segnalare che dal 10 al 15 marzo ci sarà la settimana di prevenzione andrologica per cui è possibile effettuare visita andrologiche gratuite presso i centri che aderiscono all'iniziativa
basta consultare il sito www.andrologiaitaliana.it consultando i centri che aderiscono
[#3] dopo  
Dr. Stefano Garbolino
36% attività
4% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
in accordo con il colleghi dell'area andrologica le consiglio una valutazione in tal senso a cui far seguito, qualora dovessero emergere componenti di carattere psicosessuologico, un approfondimento anche in tale ottica. Spesso l'approccio integrato (bio-psicosessuologico) si dimostra efficace e risolutivo.
Cordialmente
[#4] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
La valutazione combinata uroandrologica e psicologica potrebbe nel suo caso dare i migliori risultati.