Utente 256XXX
Salve a tutti,ho diciotto anni e tre anni fa ho conosciuto un ragazzo che non sono mai riuscita a vedere esclusivamente come amico,ma come qualcuno che,eventualmente in futuro, sarebbe potuto diventare qualcosa di più. Ho,per tre anni, vissuto con questa convinzione e per me il pensarci era come un rifugio da tutto il resto, che mi andava sempre per il verso sbagliato. Solo da un mese ho iniziato a frequentare di persona questo ragazzo. Premetto che lui ha perso il padre a novembre mentre stava con una ragazza la quale, secondo lui, era l'unica a risollevarlo e a colmare il vuoto di questa spiacevole perdita. E' stato con questa ragazza per otto mesi, la amava e mi chiedeva consulto qualora ne avesse avuto il bisogno.
Da quando si sono lasciati, io e lui, ci siamo avvicinati. Una bella sera lui mi ha detto che mi considera un'amica e da quel momento è come se mi fosse crollato il mondo addosso. Non ho più fame,non ho più sonno,appena riesco a distrarmi mi torna in mente quello che mi ha detto,quella maledetta frase che fa salire la frustrazione dallo stomaco. Non riesco più a studiare,non esco,mi sono lasciata andare,insomma. Sotto ogni aspetto.
La cosa che mi rende ancor più insicura è che c'è una tremenda incoerenza fra quello che dice e quello che fa. Dice di considerarmi un'amica e appena usciamo ha un approccio che faccia intendere il contrario. Ho cercato in tutti i modi di leggere fra le righe,di collegare i suoi comportamenti ad una spiegazione logica,ad analizzarli, ma è un continuo cambiamento. Ora da qualche giorno è freddo,non più dinamico come prima. Non vorrei illudermi ancora,devo disilludere tre anni ed è praticamente impossibile. Posso dirmi depressa al 99%,per lo meno fino a quando non mi sentirò dire "NO" in faccia da lui stesso.
Chiedo un consulto non perchè sia una semplice cotta adolescenziale,ma perchè questo problema sta occupando del tutto la mia vita e non c'è nulla che mi distragga. Vorrei analizzare meglio i suoi comportamenti e capire come spostarmi,non so più a cosa pensare. Vi ringrazio e mi scuso per essermi dilungata.
[#1] dopo  
Dr.ssa Franca Esposito
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile ragazza, e' comprensibile la sua frustrazione in tale situazione ma temo che nessuno pOssa darle la risposta che vorrebbe. Il ragazzo potrebbe volere dire che e' "un'amica" quindi una persona importante con cui puo' avere un dialogo e su cui puo' contare o soltanto che non e' attratto da Lei.
Purtroppo l'unico che puo' darle quella risposta e' lui.
Il consiglio quindi e' di aspettare se/quando arrivera' un segnale in un senso o in un altro,
senza aspettarsi che sia quello che lei desidera . Altrimenti la sua reazione sarebbe solo di delusione!
C'e' da considerare che l'avere condiviso con Lei i problemi sofferti con la ex ragazza :a posto lei in una situazione di "fratellanza" che abbastanza frequentemente esita in una amicizia piuttosto che in un altro amore.
Le faccio un grosso "in bocca al lupo" ! E ci faccia sapere, se vuole
[#2] dopo  
Utente 256XXX

Iscritto dal 2012
Apprezzo molto i suoi consigli,grazie.
[#3] dopo  
Utente 256XXX

Iscritto dal 2012
Gli ho parlato e la cosa è reciproca,adesso stiamo insieme. Grazie ancora!
[#4] dopo  
Dr.ssa Franca Esposito
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Bellissimo!
La ringrazio di avere condiviso con me e con il sito la sua gioia!!
Felicitazioni vivissime!
[#5] dopo  
Utente 256XXX

Iscritto dal 2012
Mille grazie!