Utente 254XXX
Salve a tutti!
Vi parlo del mio fidanzato e futuro sposo:
Operato a 7 anni per criptorchidismo credo unilaterale, ora all'età di 26 anni dopo 3 spermiogrammi non c'è nessun spermatozoo, nessuna infezione e gli elementi della linea spermatogenica sono risultati rari. In attesa degli esami genetici, e della seconda visita dall'andrologo, vi riporto i seguenti dati ormonali per un vostro gentile consulto:
Inibina B è 8.5, val. di riferimento 25/325;
FSH è 35, val. di rif. 2/15;
LH è 4.2, val. di rif. 1.0/9.0;
17BETA ESTRADIOLO è 39.2, val. di rif. fino a 75;
TESTOSTERONE è 6.68, val. di rif. 3.0/10.6;
C.E.A. (di cui chiedo gentilmente il significato) è 3.6, val. di rif. per fumatori fino a 10 e per non fumatori fino a 7(fumo da 1 a tre sigarette al giorno);
ALFA FETO PROT. è 1.3, val. di rif. fino a 10;
BHCG QUANT. è 1, val. di rif. fino a 3.

Microdelezioni del cromosoma Y e mutazione del gene cftr tutto negativo, cariotipo perfetto.

Siamo stati in visita dall'andrologo e in base a questi risultati è pessimista e ci ha sconsigliato di fare la biopsia, in poche parole non c'è più nulla da fare!
Ma non vogliamo arrenderci, e tentare di tutto: io fidanzata, da perfetta ignorante in questa materia, dopo aver studiato tutto ciò che riguarda l'infertilità mi chiedo perchè il mio adrologo non abbia preso assolutamente in cosiderazione un valore dello spermiogramma "ELEMENTI DELLA LINEA SPERMATOGENICA" avendo come risultato 'rari', credo che ciò significhi che una minima attività testicolare c'è e che forse qualcosa si pùò fare!! Voi cosa ne pensate??

ps: si potrebbe fare una cura di inibiba b per far abbassare l'fsh e vedere cosa succede??

Vi ringrazio in anticipo per la gentile attenzione e per i vostri consulti!!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentle utente

la cosa importante è confrontarsi con lo specialista che valutata la situazione le darà i migliori consigli come del resto credo abbia già fatto. Gli elementi della linea spermatogenicanon significano nulla e per poterli confrontare può ripetere l'esame in un altro centro dedicato a problematiche riproduttive. Tuttavia con un FSH così elevato non è indicato procedere per una microtese, ne parli ancora con il vostro andrologo.

cordialità
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caqra signorina,
stando agli esami il suo fidanzato è affetto da azoospermia non ostruttiva. La quale può essere congenito ovvero generata da fattori esterni. Nerl caso la azoospermia sia stata generata da una q1ualche terapia antineoplastica radiante le possibilità di reperire spermatozoi alla biopsia sono estremnante basswe (10%) nel caso sia stata generataq da parotite le possi9bilità sono nulle, i9n tutti gli altri casi (e sono la stragrande maggioranza) si trovano spermatozi nel 50% dei casi. Da dire che nel vostro caso l' unica possibilità è trovare spermatozoi nella biopsia e èrocedere a fecondazione assistita,m conm questi esami non è possibile ripristinare la fertilità naturale.
[#3] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille!!
Dott. Cavallini l'azoospermia è dovuta ad un intervento di criptorchidismo operato in tarda età, a sette anni.
Non so se è il caso di tentare un agoaspirato e una biopsia o no..
Sapete dirmi in che percentuale in questo caso c'è la possibilità di recuperare spermatozooi?
Grazie infinite!
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Non levatissime meno del 50% nel caso specifico (30-40), ma vaqle la pena tentare per me.
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.ma utente

personalmente ritengo che con un FSH così alto non si dovrebbe procedere a ricercare spermatozoi nel testicolo, tuttavia consapevole che le probabilità sono molto basse la cosa migliore è procedere con una MICROTESE dove la probabilità di reperire spermatozoi è comunque più alta rispetto alla biopsia o agoaspirato.

Ancora cordialità
[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
In ogni caso quei testicoli vcanno esplorati chirurgicamente
[#7] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2012
Certo, vi ringrazio di cuore!
Potete spiegarmi la differenza fra una microtese e una biopsia??
[#8] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2012
Certo, vi ringrazio di cuore!
Potete spiegarmi la differenza fra una microtese e una biopsia??
[#9] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2012
Certo, vi ringrazio di cuore!
Potete spiegarmi la differenza fra una microtese e una biopsia??
[#10] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
eccoci qua: sia io che il dr. maretti pratichiamo microtese e biopsie. Ci conosciamo da 20 anni, ciao Carlo, e spesso "litighiamo" con grandfe amicizia e spesso a cena della cosa. Detto questo: la micrtese si fa col microscopio, si trovano piu spesso spermatozoi rispetto alla biopsia convenzionale senza microscopio, anmche in forme veramente gravi di azoospermia. In queste forme verame4nte gravi di azoospermia però glòi spermatozoi potrebbero non essere così funzionanti alla fecondazione assistita come quelli trovati nella biopsia convenzionale. Per cui attualmente il dibattito è molto aperto in letteratura ed anche fra me e Carlo Maretti.
[#11] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2012
Grazie di cuore!!!
Si potrebbero fare entrambi, o ci sono troppi effetti collaterali??
Un ultimo consiglio: magari prima di arrivare a questi 'interventi' ci sono delle cure vitaminiche o dei semplici accorgimenti alimentari o di abitutini comportamentali per migliorare gli eventuali spermatozooi presenti??
[#12] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2012
Grazie di cuore!!!
Si potrebbero fare entrambi, o ci sono troppi effetti collaterali??
Un ultimo consiglio: magari prima di arrivare a questi 'interventi' ci sono delle cure vitaminiche o dei semplici accorgimenti alimentari o di abitutini comportamentali per migliorare gli eventuali spermatozooi presenti??
[#13] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Niente viotamine, e comunque di effetti collaterali modestissimi ne parlerà col collegqa operatore: in genbere sono dolore, snagfuinamneto infezione della ferita in meno dell' 1% dei casi.
[#14] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2012
Grazie infinite dottore!!/
Chiedo scusa per l'errore nel mio primo annuncio, sono stati fatti quattro spermiogrammi, il mio ragazzo è dell'86 ed ha attualmente 26 anni: è stato operato a sette anni per chriptorchidismo, dopo l'operazione nel 2003 all'età di 16 anni un'ecografia scrotale ha evidenziato il testicolo sinistro (operato) un po' più piccolo nei limiti della norma in sede omogenea (anche se attualmente è cmq un pò più su dell'altro), mentre nel destro dimensioni nella norma in sede omogenea;
altra ecografia scrotale il 19/03/2008 all'età di 21 anni ha evidenziato a destra lieve idrocele con testicolo ai limiti inferiori della norma per dimensioni, a sinistra testicolo piuttosto normale per dimensioni con varicocele di I grado al doppler; credo che siano state fatte altre ecografia ma a livello cartaceo ho a disposizione soltanto queste due.
Dopo la seconda ecografia il 17/04/2008 è stato fatto il primo spermiogramma con volume 1ml ph e il resto n.v., concentrazione sperm. e il resto n.v., cellule epiteliali alcune, leucociti 0.7mil/ml, emazie assenti e il reso n.v.
Facendo una serie di ricerche nel primo spermiogramma fatto di solito i risultati non si vedono subito; nel secondo del 09/06/2008 volume 2ml ph 7.8, concentrazione e num tot spermatozooi assenti, leucociti 0.5mil/ml emazie assenti tutto il resto n.v.
Dopodichè sono state vari cicli di cure di spernig q10 e fertil plus dall'urologo che l'ha seguito fin dall'operazione; nel spermiogramma del 27/01/2011 volume 2.5ml (5 gg astinenza) ph 8, concentrazione e num tot spermatozooi .. , cellule epiteliali alcune, leucociti 0.2mil/ml, emazie assenti, elem della linea spermatogenica rari, corpuscoli prostatici assenti e il resto .. .
Rifatta cura, nell'ultimo spermiogramma del 30/06/2011 volume 1.9 (3 gg astinenza) ph 7.8, concentrazione e num tot spermatozooi 0, cellule epiteliali alcune, leucociti rari, emazie - corpuscoli prostatici e zone di spermioaggl assenti, elementi della linea spermatogenica rari, e il resto n.v.
Sembra che dopo queste cure qualcosina sia migliorato mettendo a confronto i quattro esami ma soprattutto gli ultimi due!!
A questo punto l'urologo non si è voluto azzardare e ci ha mandato dall'andrologo, che con i valori scritti nel primo annuncio qui su e dopo aver fatto un'ecografia scrotale sosteneva a bassa voce che il tessuto è quasi tutto bruciato e che bisognerebbe vedere se c'è qualcosa dentro, ma a noi ha detto di fermarci qui e sconsigliato vivamente una biopsia.
Io vorrei fare un altro spermiogramma nello stesso centro e in un altro con lui perchè molto sostengono che dipende anche dalle condizioni psicologiche e dallo stato di eccitazione lo sperma, voi cosa mi consigliate? E cosa ne pensate riguardo a tutto ciò??
Grazie infinite per la gentilissima attenzione!!
[#15] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2012
piccolo errore di battitura: secondo spermiogramma del 09/09/2008
[#16] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gent.ma utente

contraccambio i saluti del collega Giorgio e aggiungo che i dati che ci ha proposto, in tutti gli spermiocitogrammi è risultata una azoospermia e dai dosaggi ormonali un FSH di 35.

Ora premesso che con un FSH così alto non si dovrebbe procedere a ricercare spermatozoi nel testicolo, se invece proprio vuole prodere alla ricerca degli spermatozoi nel testicolo la prima cosa è sperare di trovarne e poi se trovati, per aumentare ancor di più le probabilità di concepimento si dovrebbe procedere con la tecnica IMSI cioè una particolare tecnica di inseminazione in cui lo spermatozoo da iniettare all’interno dell’ovocita viene selezionato mediante alti ingrandimenti microscopici.

Premesse queste cose, la TESE è la biopsia testicolare standard mentre la microTESE prevede l’ estrazione di spermatozoi testicolari per via microchirugica, questa in sintesi è la metodica che offre maggiore possibilità di recupero, con minore quota testicolare asportata, e bassa incidenza di danno vascolare e dolore postoperatorio.

Un cordiale saluto
[#17] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2012
Grazie infinite Dott. Maretti!!
[#18] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Più o meno è così,. personalmente non vedo utilità di integratori alimentari.
[#19] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2012
Secondo voi l'idea è giusta di far rifare due spermiogrammi in due centri diversi andando anch'io insieme al mio ragazzo? E' vero che la quantità e la qualità dello sperma dipende anche dal fattore psicologico?? Il mio ragazzo è molto ansioso, non a caso soffre anche di eiaculazione precoce.. Grazie infinite!!

Ps: ho letto testimonianze di uomini azoospermici che sono riusciti a concepire con l'IMSI con fsh molto più alti, ho letto un blog ed un commento mi ha colpito perchè un uomo aveva fsh a 53!!!
[#20] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2012
Secondo voi l'idea è giusta di far rifare due spermiogrammi in due centri diversi andando anch'io insieme al mio ragazzo? E' vero che la quantità e la qualità dello sperma dipende anche dal fattore psicologico?? Il mio ragazzo è molto ansioso, non a caso soffre anche di eiaculazione precoce.. Grazie infinite!!

Ps: ho letto testimonianze di uomini azoospermici che sono riusciti a concepire con l'IMSI con fsh molto più alti, ho letto un blog ed un commento mi ha colpito perchè un uomo aveva fsh a 53!!!
[#21] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
L' ansia a poco a che fare con azoospermia. Intanto andiamo a cercare spermatozi, che IMSI è un po decaduta come metodica di scelta di spermatozoi
[#22] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2012
Come mai è decaduta come tecnica??
[#23] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2012
Come mai è decaduta come tecnica??
[#24] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2012
Come mai è decaduta come tecnica??
[#25] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Sono soltanto due i gruppi che ne sostengono l' efficacia (virant klun in slovenia, e Berkovitz in israele) tutti gli altri studi, e sono una decina, non sono stai in grado di confermarne i dati.
[#26] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.le sig.ra

premesso che prima di tutto nel caso di suo marito gli spermatozoi bisogna trovarli e solo in quel caso si può utilizzare la tecnica IMSI cioè’ “Iniezione intracitoplasmica di spermatozoi morfologicamente selezionati” che permette la scelta degli spermatozoi utilizzando un microscopio ad alto ingrandimento.

Numerose pubblicazioni indicano che questa preselezione spermatica può dare un notevole contributo alla riuscita delle tecniche ICSI. Le tecniche ICSI mediante la selezione spermatica ad alto ingrandimento permette di utilizzare gli spermatozoi morfologicamente migliori e dimostra un maggiore indice di gravidanza, soprattutto nei casi in cui le alterazioni spermatiche siano associate ad un alto indice di frammentazione del DNA.

Ancora un cordiale saluto
[#27] dopo  
Utente 254XXX

Iscritto dal 2012
Grazie di cuore a tutti.