Utente 573XXX
Meno di un mese fa ho effettuato uno spermiogramma + spermiocultura che, sinteticamente, ha dato i seguenti risultati: n° spermatozoi/eiaculato 100 milioni, progressivi veloci 11%, forme normali 9% ----> Severa astenospermia + teratospermia. Secondo il mio medico ciò era dovuto a una prostatite (3,3 mln di leucociti), essendo risultato anche positivo a streptococcus agalactiae. Ho subito iniziato una terapia antibiotica con Levoxacin 500 (1 compressa/die per 15gg). Dopo circa 20 gg (finita la terapia) ho effettuato una nuova analisi di controllo. Lo spermiogramma ha dato praticamente gli stessi risultati, ma il n° di leucociti è sceso di parecchio (1,8 mln) e lo streptococcus risulta debellato. Poiché la spermatogenesi dura circa 3 mesi, devo ritenere che passato tale intervallo di tempo lo spermiogramma inizierà a migliorare essendosi ridotta l'entità dell'infiammazione prostatica? Poi Vi vorrei chiedere se è normale continuare ad avvertire dei "doloretti" al basso ventre anche dopo la terapia antibiotica e se l'assunzione di tali farmaci può aver influenzato la spermatogenesi.

GRAZIE

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sergio Longhi
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2005
è possibile. Ripeta l'esame a tre mesi dalla fine dell'assunzione degli antibiotici ed un controllo urologico per pianificare esami ed ulteriori terapie se necessarie
[#2] dopo  
Utente 573XXX

Iscritto dal 2005
GRAZIE

Volevo anche chiederVi se già con quei dati di spermiogramma è ragionevolmente possibile ottenere una gravidanza naturale, intendo dire se vi sono probabilità significative (seppur ridotte rispetto ad una popolazione riconosciuta fertile) di ottenerle, posto che mia moglie si è sottoposta ad analisi e non le sono stati riscontrati problemi.
Al dato sulla motilità (11% progressivi veloci) aggiungo anche che ho 24% di progressivi lenti e che il dato sulla morfologia (9%) è valutato coi parametri restrittivi di Kruger.
Come ultima domanda vorrei chiederVi se il farmaco che sto utlizzando come antiinfiammatorio (Sinartrol 30 mg 1 compressa ogni 2 gg) può avere effetti potenzialmente spermiotossici.

GRAZIE
[#3] dopo  
Dr. Sergio Longhi
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2005
Non ricordo in letteratura reports su effetti indesiderati sulla spermatogenesi del sinartrol. Il seminale è abbastanza pessimistico per una possibile gravidanza. Ma è ovvio che se non dovesse migliorare dovra eseguire una valutazione andrologica.
[#4] dopo  
Utente 573XXX

Iscritto dal 2005
Può dirmi se, con quei parametri, ci sarebbero ragionevoli speranze per una IUI o se invece sarebbe il caso di tentare direttamente una ICSI?