Utente 234XXX
Gentili dottori, ho 28 anni e volevo avere delle info per operazione per togliere la miopia.
La miopia è una "malattia" che si stabilizza o anche in seguito di operazione può ripresentarsi?
L'operazione è dolorosa, anche nei postumi, viene fatta in anestesia totale?
Quanto può costare un intervento?
Distinti saluti
[#1] dopo  
Dr. Antonio Pascotto
52% attività
12% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2001
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Le forme più comuni di miopia tendono a stabilizzarsi intorno ai 20 anni e, dopo l'operazione, difficilmente tendono a ripresentarsi.

Durante l'operazione, che viene fatta applicando delle gocce di collirio anestetico sugli occhi, non si avverte alcun dolore e, con la nuova tecnica al laser femtosecond (FemtoLasik), non si avvertono disagi nel post-operatorio (se non per le prime due ore).

Il costo della FemtoLasik, la migliore tecnica laser che abbiamo a disposizione, si aggira oggi sui duemila euro per occhio. Esiste anche una tecnica più economica, la prk, ma comporta tempi di recupero molto più lunghi ed uno stato di dolenzia post-operatoria che può durare alcuni giorni.

È un intervento che consente di liberarsi definitivamente dalla dipendenza da occhiali o lenti a contatto e, se viene fatta un'accurata valutazione preoperatoria, non comporta rischi per la salute degli occhi.

Buona domenica!
[#2] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2012
Grazie...e dove potrei fare un consulto e prime valutazioni? Tale operazione dove si svolge, in clinica o anche semplice ambulatorio?
[#3] dopo  
Dr. Antonio Pascotto
52% attività
12% attualità
20% socialità
CASERTA (CE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2001
Conviene scegliere un oculista che si occupi di chirurgia refrattiva (si possono reperire informazioni su internet, se non si hanno a disposizione amici e parenti per il classico "tam-tam"), chiedere un appuntamento e farsi guidare nella scelta.

E' un intervento che può essere fatto anche in strutture ambulatoriali.

Buona serata!
[#4] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2012
Sono sempre io..ma questa femtolasik è diversa dalla lasik? Ne leggevo male a giro, prsone che ne sono rimaste danneggiate...
http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20080225032908AAkhZha
In effetti la domanda è: cosa succederà all'occhio fra 30 anni?
Mia zia mi ha dato l'indirizzo di un oculista privato (non so se si occupa di chirurgia refrattaria)..dovrei richiedere particolari esami?
Tale operazione è poi mutuabile?

Saluti
[#5] dopo  
Dr. Antonio Pascotto
52% attività
12% attualità
20% socialità
CASERTA (CE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2001
Caro utente,

Se Lei non è convinto di fare l'intervento... Le conviene decisamente evitare di continuare a pensarci.

La chirurgia refrattiva è una realtà consolidata del panorama sanitario internazionale. Ci sono MILIONI di persone che si sono sottoposte all'intervento e, fra questi, certamente si possono trovare alcune persone che non sono rimaste soddisfatte dell'intervento. Si tratta di interventi SERI, che non possono essere fatti "con la mutua" visto che l'aggiornamento tecnologico costa sempre più ed il SSN ha sempre meno soldi.

Alcuni anni fa è stato fatto un enorme lavoro su scala mondiale per capire quante persone erano soddisfatte della LASIK (e non c'era ancora la più evoluta FEMTOLASIK, molto più sicura), ed è risultato che ben il 95,6% degli intervistati, a distanza di anni, era soddisfatto dell'operazione ("A worldwide review of LASIK published in 2009 showed that more than 95 percent of people who had LASIK surgery between 1995 and 2003 were satisfied with their outcome" rif: http://www.researchgate.net/publication/24256200_LASIK_world_literature_review_quality_of_life_and_patient_satisfaction ).

L'intervento per la miopia è una delle più sicure e soddisfacenti operazioni che abbiamo in Medicina, ma non è detto che sia scevra da rischi: è per questo che non la può fare "chiunque" e che non può essere fatta con "qualsiasi" apparecchiatura.

Buona giornata!
[#6] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dottore, mi spiace aver fatto intendere di mettere in dubbio la validità di tale tecnica operativa. Essendo un'operazione particolare (io finora ho avuto la fortuna di non finire mai sotto i ferri) ho cercato informazioni su tale intervento venendo a conoscenza di una certa "frangia" di pazienti contraria o che segnala problematiche dopo mesi dall'intervento (ad esempio problemi di contrasto nelle figure al buio).

Ho letto che l'intervento viene fatto prima ad un occhio e dopo una settimana all'altro. E' vero? Mi risulta anche che non tutte le persone sono adatte a tale tecnica di intervento...
Io vivo in Toscana dove mi risulta sia una delle poche dove l'operazione è mutuabile, perlomeno con un certo grado di diottrie mancanti. Poi se anche non fosse, non penso di aver problemi.

Presto prenoterò una visita oculistica preliminare, giusto per avere un quadro un po' più chiaro dei miei occhi (grado di diottrie mancanti). L'ultima visita è stata purtroppo più di un anno fa, avrei dovuto tenere meglio d'occhio (per l'appunto) la situazione...
Purtroppo la mia situazione lavorativa non mi permette molto di affrettare le procedure, e così da Giugno 2012 sono un po' ancora in alto mare...

Lei conosce validi specialisti nella mia zona?

Grazie e distinti saluti.
[#7] dopo  
Dr. Antonio Pascotto
52% attività
12% attualità
20% socialità
CASERTA (CE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2001
In Toscana, si rivolga al bravissimo Duilio Siravo. Penserà a tutto lui!