Utente 257XXX
Sono un uomo di 39 anni, sposato e senza figli, dopo due gravidanze andate male: embrione focomelico e conseguente aborto provocato (prima gravidanza) e camera gestazionale troppo piccola con conseguente aborto spontaneo (seconda gravidanza).
Tre mesi fa incidente in moto in cui ho riportato la frattura di un testicolo. Nessuno dei numerosi medici che mi hanno visitato finora ha proposto di operarmi perchè l'ecocolordoppler non è attendibile a causa del sangue coagulatosi all'interno del testicolo che non lascia vedere nulla. Nel frattempo lo spermiogramma ha evidenziato che gli spermatozoi sarebbero in numero sufficiente a garantire una terza gravidanza ma i globuli bianchi li stanno attaccando e uccidendo per una specie di reazione immunologica (se ho ben capito). Cosa devo fare? Continuano a farmi fare ecocolordoppler senza esito e quindi dicono di aspettare. Ma aspettare può compromettere la fertilità? Non sarebbe meglio intervenire per ripulire il testicolo dal sangue coagulato e vedere se c'è la vascolarizzazione che apparentemente è compromessa?
Scusate la prolissità, ma sono seriamente preoccupato e non ho ancora avuto indicazioni precise su cosa fare a parte l'attesa.
Ringrazio anticipatamente per una Vostra spero rapida risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,credo che,purtroppo,la strategia adottata dai colleghi che La stanno seguendo,sia corretta,in quanto il trauma avrà,probabilmente,compromesso la funzionalità testicolare che non verrebbe ripristinata con alcun tipo di terapia,sia medica che chirurgica.Non resta che monitorare il quadro seminale e porre una diagnosi,prognosi e terapia consequenziali.Ci aggiorni quando avrà eseguito uno spermiogramma.Cordialità.
[#2] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

la sua storia merita opportune riflessioni....semplicemente perchè da un lato lei ha ottenuto gravidanze (pur con i noti risultati), dall'altro ha subito un trauma che per quanto recente o pregresso può alterare le strutture del testicolo e avviare una reazione auto-immune contro gli stessi spermatozoi.

Tale ultima ipotesi si può certamente studiare con alcuni specifici esami seminali.
tuttavia la non procedura chirurgica all'epoca del trauma è stata sicuramente motivata e ponderata dagli specialista che ha visto finora.

Consiglio vivamente di valutare la sua fertilità attuale presso uno specialista andrologo che possa anche distinguere il problema riproduttivo da quello di salute del testicolo post-trauma..

cordialità
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

in questi casi e soprattutto in questi casi, senza una valutazione clinica diretta con tutti gli esami strumentali del caso, via internet non è assolutamente possibile darle alcuna indicazione terapeutica,per di più di tipo chirurgico.

Ora bisogna risentire il suo urologo ; se poi ci sono dubbi sulle indicazioni di attesa ricevute può essere sempre utile sentire in diretta anche una "terza campana".

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 257XXX

Iscritto dal 2012
Sono grato per la gentile e rapida risposta. Seguirò i Vostri consigli. Grazie e cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Fatto il tutto poi ci riaggiorni, se lo desidera.