Utente 143XXX
Salve ,ringrazio in anticipo gli specialiasti che vorrano concerdermi la propria attenzione.
Avrei da chiedere una info riguardo alla correlazione fra depilazione con luce pulsata o laser ad alessandrite e pelle abbronzata.
Soffro d'irsutismo al viso da ormai 13 anni ( ne ho 29 ), e ho sempre trattato i peli affidandomi a professionisti .Aggiungo anche che ,dopo un periodo iniziale di sbalzi ,ora ho raggiunto una normalità endocrina e nno ho microcisti ovariche. Ultimamente mi sono servita di luce pulsata che ogni tanto alterno ,ma solo quando posso (considerata la distanza del centro di depilazione da casa mia) ,a delle seduta di laser ad alessandrite ( alla fine i peli crescono comunque con qualsiasi metodo ,ma qualitativamente quest'ultimo è il metodo che preferisco ) .In genere faccio una seduta prima dell'estate intorno al 20 giugno e poi i primi di ottobre ,perchè durante l'estate mi espongo al sole . Quest'anno pero ,causa matrimonio di persone a me intime, avrei necessità di avere il viso depilato per la fine di settembre e ,vi confesso ,che sono un po nel preoccupata,perchè ,posto che sia impossibile che i peli per quella data non siano ancora cresciuti ( di solito cominciano a spuntare intorno a ferragosto per essere gia tutti cresciuti intorno a metà settembre ), nno so proprio come e quando poter fare la seduta di depilazione con la pelle dorata. Dico dorata perchè nella parte che depilo ( zona del platisma ) uso sempre una protezione 50 +, ma , facendo nuoto all'aperto ,è inevitabile che la protezione si affievolisca in acqua, e quindi , alla fine dell'estate ,sono un po' abbronzata anche in quella zona (specie esponendomi al sole tutti i giorni per almeno un mese).
Ipotizzando che smetta di espormi al sole a fine agosto , potrebbe essere rischioso sottopormi ad una seduta laser o luce pulsata ( anche leggera ) piu o meno intorno al 15- 20 settembre?
Ho sentito parlare di un programma negli apparecchi laser specifico per pelli abbronzate, ma questa cosa comunque sia non mi tranquillizza.
Se accelerassi ''l'asportazione dell'abbronzatura'' con degli scrub ( o con qualche altro metodo che magari avreste da consigliarmi ),potrebbe essere piu sicura poi l'esposizione al raggio laser?
Un ultima cosa, dato che per me è indifferente fare la luce pulsata o il laser, quale dei due sarebbe ''piu sicuro'' per una pelle un po abbronzata?

In 13 anni che mi ritrovo questi maledetti peli sono sempre stata attenta e scrupolosa, nno vorrei rischiare adesso di vanificare tutto e macchiare la pelle. Avrei anche pensato di fare una ceretta al posto del laser ,ma onestamente , non ho mai usato metodi fai da te ,nemmeno quando era piu giovane e piu incosciente, e nno vorrei rischiare adesso di far aumentare i miei peli a dismisura. E' possibile che poi lo strappo della ceretta possa ''stimolare'' dei bulbi piliferi vicini e quindi fare aumentare i peli ?

Ancora grazie e buon lavoro.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
carissima,

la ceretta non stimola una ricrescita precoce; detto questo, dal mio punto di vista sconsiglio l'utilizzo dei laser nella fase estiva ed approvo con le dovute precauzioni l'utilizzo della Luce pulsata dermatologica

ne parli con il suo dermatologo

cari saluti
[#2] dopo  
Utente 143XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dott Laino per la sua risposta.
In realtà la mia paura riguardo alla ceretta non è che i peli crescano prima ,quanto che ne crescano di piu ( sto parlando della zona del platisma, molto delicata ).

Non ho mai capito una cosa pero' e spero che Lei possa fornirmi delucidazioni : il rischio potenziale di macchiare la pelle per l'uso del laser (o luce pulsata ) , esiste solo qualora ci si esponga al sole nei giorni successivi alla seduta o anche nel caso in cui ci si sottoponga ad una seduta con la pelle gia' abbronzata e dopo la seduta invece non ci si esponga piu al sole?

Glielo chiedo sol perchè mi pare di aver letto che l'unico rischio della pella abbronzata che si sottopone ad una seduta laser, o luce pulsata ,sta nel fatto che c'è minore contrasto fra colore della pelle e melanina del pelo ,quindi la seduta laser risulterebbe meno efficace ( dal punto di vista della bruciatura del pelo ) ma non dannosa per la pelle ( nel senso di comparsa di macchie), a meno che, ovviamente , non ci si vada ad esporre al sole immediatamente dopo e nei 10 giorni successivi.

E' effettivamente cosi , cioè il rischio di eventuali macchie esiste solo per l'abbronzatura successiva o anche per quella precedente? Se faccio la seduta di luce pulsata con la pelle già abbronzata (ipotizzando che ho smesso di espormi al sole da 15 giorni ) e dopo la seduta non prendo piu sole, che rischi corro?

Gli altri anni ho sempre aspettato di smaltire con calma l'abbronzatura prima di rifare la depilazione,ma quest'anno ho davvero necessità in vista di questo matrimonio a cui dovro' fare da testimone, per cui ,anche se la seduta laser dovesse essere poco efficace per quanto riguarda la depilazione poco conta, basta che pero non mi macchi la pelle ( in 13 anni che effettuo depilazioni del genere non ho mai portato la minima cicatrice ).


Ancora grazie per la sua disponibilità,

Le auguro una buona domenica.