Utente 258XXX
Salve ho 22 anni e sto con la mia ragazza da 5 anni, tra noi due c'è un rapporto molto aperto e,ovviamente dopo 5 anni ci conosciamo abbastanza da non aver alcun tipo di ansia,timore,disagio quando stiamo insieme e personalmente sono una persona molto tranquilla e poco ansiosa. Quindi mi sento di escludere che possa essere un fattore di ansia da prestazione,anche perchè non sento nessun tipo di ansia pre-rapporto ecc..

Il mio problema penso sia la troppa eccitazione, ovvero quando stiamo per avere un rapporto e iniziamo i primi "tocchi" sono già pronto per effettuare la penetrazione e,senza preservativo (questo migliora un pochino la situazione,ma non radicalmente) , faccio molta fatica a controllare l'eiaculazione e il rapporto non dura molto. Ho visto quali potrebbero essere le cause fisiche come la fimosi ma non ce l'ho perchè il glande esce normalmente e senza alcun dolore. Potrebbe esserre che il glande risulta sempre umido e un po' appiccicoso invece che secco una volta uscito oppure è normale che sia così? (Lo lavo costantemente,quindi non ci sono sedimenti tipo smegma ed è pulito).

Dopo 10/20 minuti dalla consumazione del primo rapporto sono già pronto per un altro rapporto (sta volta più duraturo del precedente), è normale un tempo di recupero così breve oppure sono problemi legati alla super-eccitazione?

Grazie per l'aiuto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
le cause non opsicologiche3 di eiaculazione precoce sono:
malformazioni del pene (pene curvo, fimosi), infiammazioni del prepuzio, del glande, della prostata, dell' uretra, ipertiroidismi. La supeeccitazione è psicogena o tiroidea. La maggioranza delle eiaculazioni precoci che compaiono fgin dal primo rapporto è psicogena. L' eiaculkazione oprecoce è pi9u frequentemente opsicogena nei pazienti che scaqrtano aprioristicamente la causa psicologica dei loro disturbni.
Consulti un collega dal vivo, meglio che fare ipatesi.
[#2] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per la risposta Dr. Cavallini, quindi secondo lei è probabile che sia una causa psicogena? Io la escludevo appunto perchè ci conosciamo da tempo e ormai penso di aver superato eventuali imbarazzi dati dalle "prime volte" e perchè io non mi sento a disagio o ansioso prima del rapporto, forse è qualcosa di più inconscio?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Da come mette lei le cose la probabilità magtgiore è che sia psicogena., Ma bisogna valutare dal vivo per esserne sicuri. Poi le cause psicogene le chiaritrà lo psicologo, ioo da buon medico mio fermo.