Utente 258XXX
A seguito di un incidente stradale, indossando la cintura di sicurezza, dal lato guidatore, ho riportato la frattura della giuntura tra la 10a costola dx e lo sterno. E’ possibile, alla palpazione, rilevare “uno spuntone”, ossia la parte terminale della costola in questione. Mi è stata suggerita l’amputazione della parte terminale, cartilaginosa. Vorrei sapere se fosse possibile un intervento di tipo ricostruttivo, sutura o stabilizzazione della costola oltre alla soluzione della rimozione. Vorrei inoltre sapere a chi rivolgermi per questo problema specifico della cartilagine sternocondrale. Grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo
36% attività
0% attualità
12% socialità
SONDALO (SO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Gentile utente
Se la sporgenza non è importante può rimanere così com'è.
Se la sporgenza dovesse essere importante è possibile effettuare un intervento di stabilizzazione della costa.
E' un intervento semplice di pertinenza del Chirurgo Toracico
[#2] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
In effetti il trauma si è verificato 4 anni fa, ma il dolore relativo alla sporgenza (intermittente durante lunghi periodi di tempo) richiede ormai attenzione medica. Non ho mai fatto uso di anti dolorifici o altre medicazioni durante i vari episodi acuti ma sono ormai giunto al limite della mia tolleranza. Ho notato che alcuni si riferiscono a tale condizione come “slipping rib”. Grazie della sua risposta.
[#3] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Volevo solo aggiornare i dati forniti in precedenza. Ho fatto una visita all'Humanitas di Milano in data 23 luglio 2012 e mi fu consigliato di lasciare lo spuntone di cartilagine cosi' com'era. Ad ogni modo, ad oggi lamento ancora dolore al costato destro, soprattutto a seguito di attivita' fisica, che evidentemente crea della frizione tra lo spuntone ed i tessuti circostanti, infiammandomi l'area interessata. Inoltre, da circa un anno mi sono stati diagnosticati anche dei calcoli/polipi alla colicisti, ma il chirurgo che mi ha appena visitato dubita si tratti di una conseguenza dello spuntone di cartilagine che magari infiamma muovendosi liberamente qualche nervo sottostante. In piu', ultimamente noto dei dolori a livello lombale inferiore sul lato destro, come se si fosse creato uno squilibrio strutturale che spero non mi abbia causato un'ernia lombale. Effettivamente ho cambiato anche la mia postura, non mettendo piu' peso quando possibile sulla gamba destra, ma su quella sinistra.
[#4] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Sono appena stato a visita chirurgica all'ospedale di Isernia, ma purtroppo non c'e' un chirurgo toracico in grado di stabilizzare la mia costola.
[#5] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Dopo aver effettuato una TAC3D con esito negativo, sono stato sottoposto ad intervento chirurgico presso l'Ospedale Clinicizzato di Chieti. Mi e' stato reciso 1/3 della costola in questione e la stessa e' stata poi ancorata all'arcata costale superiore. Sempre sia lodato!
[#6] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Infine, l'esame istologico della sezione di cartilagine asportata ha rivelato la presenza di un condroma.