Utente 232XXX
Salve dottori,
Ho 31 anni e Vi faccio un veloce quadro della mia storia nella speranza possa essere utile per una piu chiara diagnosi.
Nel 2002 ho subito un intervento di varicocele il quale purtroppo non ha avuto esito positivo e nel 2004 sono stato nuovamente operato per atrofia del testicolo e quindi per inserimento di una protesi.
Gli spermiogrammi successivi avevano come dire, evidenziato una situazione di oligoozoospermia.
Nel dicembre del 2011 ad una ecografia di controllo mi è stata diagnosticata al testicolo sano una ciste dell'epididimo di 3,4mm.

Adesso ho fatto un nuovo spermuigramma con i seguenti valori:
Astinenza: 5gg
ph: 7,8
Volume 4,3
Viscosità normale
Fluidificazione incompleta
Concentraz.spermatozoi: 2,4milioni/ml
Milioni per eiaculato: 10,3
Motilità: progressiva rapida(a) e lenta /b) % 32
non progressiva (c) % 9
Immobili (d) % 59
Morfologia: Normali %1
Anomali %99
Batteri: presenti

dimenticavo, prima di questo esame ho effettuato anche quello del sangue il cui esito è statoun vaslore troppo alto di androgeni liberi 12,11 e fsh a 26,06.
Vorrei se possibile avere delle delucidazioni sulla mia situazione e se i dati che vi ho segnato sono preoccupanti o meno o quali conseguenze possono avere. In particolare la presenza dei batteri.Ovviamente prenotero prima possibile una visita specialistica.
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
scusi se sono diretto, un FSH alto indica una alterazione progressiva e non modificabile da alcuna terapia del processo di spermatogenesi. Lo spermiogramma contiene pochi spermatozi e "malandati". Personalmente penserei ad un congelamento del seme ed a sua conservazione per evitare un possibile peggioramento della qualità dell' eiaculato nel tempo.
[#2] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
grazie per la risposta, quindi allora la situazione non è buona e puo ulteriormente peggiorare? non ci sono terapie o cure al di la della crioconservazione del seme.
e la ciste puo essere causa di questi battere o avere conseguenze?
[#3] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
Ma questa situazione è totalmente impeditiva per avere un figlio? La presenza di batteri puo essere la causa?non ci sono cure o pissibilità di migliorare la situazione?
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore, scusi se sono diretto.
Cisti e batteri c' entrano niente, la possibilità di avere figli è molto bassa, mentre vi è la netta possibilità di peggiorare la qualità del seme. Qualche tentativo di migliorare la fertilità ma solo in fecondazione assistita può essere fatto con l' utilizzo di antiossidanti.
[#5] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
E per quanto riguarda i batteri, chiaramente andrò da un andrologo, ma ci vorrà una cura di antibiotici? Ed è possibile il fatto di avere questi batteri ma non aver sintomi particolari? Nel senso che senza spermiogramma mai avrei pensato di avere dei batteri nello sperma. Grazie ancora
[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Potrebbe anche essere contaminazione, attendiamo visita-