Utente 258XXX
Egr.dott.
Volevo palesarLe un mio dubbio:
Avevo una forte miopia ad un occhio che correggevo con una LAC -10,la visione è peggiorata nel tempo per cui ad una visita oculistica, mi è stata diagnosticata una cataratta e quindi consigliato l'intervento chirurgico;dopo aver effettuato tutti gli esami tra cui la ecobiometria, ho subito, quattro mesi fa , l'intervento durante il quale mi è stata inserita una lente intaoculare di DIOPTER 8.0 D.

Alle visite di controllo successive mi è stata riscontrata una miopia residua di -1,5.Alla mia richiesta di delucidazioni, circa questo residuo, mi è stato detto che la ecobiometria ha un range di errore da -1,5 a +1,5 e che il mio occhio molto miope quindi allungato poteva indurre in una lettura falsata per cui, per evitare una potenziale ipermetropia, si è preferita una lente ipocorrettiva, ma, se volevo, in seguito potevo correggere il residuo di miopia col laser ad eccimeri, quest'ultima affermazione mi ha fatto, se vuole un pò maliziosamente, sorgere il dubbio che la scelta della lente ipocorrettiva fosse stata un pò condizionata dalla possibilità di effettuare successivamente l'intervento laser che come Lei sà non è coperto dal SSN.
Un Suo illuminato parere tecnico potrà fugare o meno il mio dubbio.

Restando in attesa di un cortese riscontro.
Distinti saluti
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
Mio caro signore
In un occhio lungo come quello di un miope elevato ci possono essere dei fisiologici errori biometrici...
Infatti in regione lombardia i residui rifrattivi dopo intervento di cataratta si possono trattare a carico SSN con laser ad eccimeri....
Per cui se non fosse contento della lieve miopa che le consente di leggere il giornale da vicino e di vedere bene il suo orologio, puo' fare un giro all' ombra della madonnina.
Le altre sue affermazioni circa i colleghi casertani o campani...non possono essere condivisibili e anzi meritano le Sue scuse Pubbliche
Buona serata
[#2] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Egr.dott.Marino,

Premesso che la mia non era una affermazione come Lei asserisce ma solo un dubbio,il Suo risentimento mi sembra un tantino eccessivo ed ha troppo il sapore di una difesa tout court della categoria.Ma Lei ritiene di poter affermare con assoluta
certezza che la Sua categoria possa essere esente da episodi dubbi?
La saluto e ringrazio per il riscontro.
P.S.
1. Non conosco l'espressione meneghina FARE UN GIRO ALL'OMBRA DELLA MADONNINA che significa?
[#3] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
La mia non e' una difesa a spada tratta della mia categoria professionale, e' viceversa la certezza dell' operato dei colleghi in scienza e coscienza...
Sono uomo del dubbio, ma sono certo che una biometria in un miope elevato puo' dare dati non univoci.
Le ripeto che i trattamenti rifrattivi dopo chirurgia della cataratta in regione lombardia sono a carico SSN.
Le auguro una felice giornata