Utente 597XXX
Buongiorno, sono Anna e intanto vi ringrazio per questa utilissima possibilità.
Ho un problema: ho avuto un rapporto "a rischio" e il ragazzo in questione mi ha fatto sapere di avere la Clamydia.
Allarmata ho fatto subito un tampone cerv. per ricerca clamydia (estrazione del DNA e amplificazione mediante PCR) ed è risultato CLAMYDIA ASSENTE. e qui mi ero tranquillizzata. Dagli esami del sangue invece risulta che
IgG Anti-Clam. trach. positivi, valore 1/512 (val norm 1/128)
IgA Anti-Clam. trach. positivi, valore 1/32 (val norm. 1/16)
Mi sono spaventata tantissimo. non riesco a capire..ho la clamidia? l'ho avuta e quindi ho sviluppato gli anticorpi ma ora non la ho più?
Prima di iniziare terapie antibiotiche d'urto vorrei capire meglio. Io non ho nessun sintomo e la visita ginecologica non riscontra infiammazioni in corso.
Grazie per il vostro supporto
[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile signora nel suo caso io personalmente la tratterei con gli antibiotici insieme al suo partner. Però le consiglio vivamente una visita dal Dermatologo Venereologo, perchè il suo è un problema curabile, ma va seguito molto bene . L'infezione da Clamidia non curata ha infatti conseguenze serie(infertilità, artrite, malattia infiammatoria pelvica etc).
[#2] dopo  
Utente 597XXX

Iscritto dal 2008
Innanzitutto grazie per la risposta, ma continuo a non capire..com'è possibile che nel DNA sia assente e presente nel sangue?
come faccio a determinare se ce l'ho? Naturalmente sto per ripetere tutti gli esami ma i tempi d'attesa sono lunghi e aspettare mi fa impazzire. inoltre "non è così semplice" chiedere al partner di fare un controllo. la situazione è "complicata".
Grazie ancora
[#3] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
In realtà può essere un fatto pregresso, per questo è importante la valutazione del venereologo.
[#4] dopo  
Utente 597XXX

Iscritto dal 2008
grazie ancora, vi terrò aggiornati.
un'ultima domanda se fosse un fatto pregresso è possibile che "come è venuto se ne sia andato" o potrebbe ancora essere in incubazione?
[#5] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
A volte facciamo terapie antibiotiche per altri motivi, esempio infezioni urinarie o respiratorie con farmaci attivi anche su questi germi. Il problema è che queste terapia a volte non eradicano l'infezione , ma la "decapitano". Per cui sempre affidarsi a mani esperte.
[#6] dopo  
Utente 597XXX

Iscritto dal 2008
ora capisco meglio.
La terrò al corrente dopo gli altri esami.
Grazie per la disponibilità e soprattutto per la velocità di risposta.
[#7] dopo  
Utente 597XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno dottore.
Ho ripetuto tutti gli esami, compreso un tampone vaginale completo e esami del sangue, nessuna presenza di clamydia. tutto negativo, anticorpi compresi!!! comunque il ginecologo mi ha fatto prendere lo zitromax per evitare qualsiasi dubbio.
L'unica cosa risultata sia dal pap test che dal tampone è una leggera candida per la quale mi ha consigliato ginocanesten per 6gg. ora la domanda è: uso il Nuvaring, può compromettere la sicurezza dei rapporti l'uso della pomata?
Ringrazio ancora tantissimo per la vicinanza dimostrata e soprattutto esprimo la mia gioia nel non avere la clamydia!!!! per assurdo una candida mi sembra nulla!!!
grazie
[#8] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile signora sono molto contento della notizia, per il quesito le consiglio di proporlo ai colleghi ginecologi.