Utente 258XXX
Buonasera,
ho 39 anni e negli ultimi mesi ho riscontrato il seguente problema in fase di eiaculazione, premetto che negli ultimi tempi non ho rapporti frequenti.
Inizialmente nell'eiaculazione avvertivo un po di dolore derivante dalla presenza di grumi solidi giallastri ho fatto anche una ecografia prostatica risultata negativa e l'analisi dello sperma risultato nella norma. Dopo circa 2 mesi i grumi solidi giallastri sono scomparsi, ma in fase di eiaculazione lo sperma risulta con grumi dello stesso colore dello sperma. Non ho particolari fastidi, a parte un leggero bruciore quando urino, anche se non si verifica sempre. Il colore delle urine mi sembra normale
Mi devo preoccupare ? Quali possono essere le cause ? Ho sentito parlare di tumore ai testicoli, ma a me non fanno male.
Grazie in anticipo per la risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
in assenza di patologia riscontraile a esame seminale e ecografia direi che quei grumi possono essere solo un modesto problema, i grumi nello sperma si possono presentare anche in conseguenza di alterazioni alimentari, di idratazione, assunzione di pochi vegetali e frutta. Lasci perdere i tumori.
[#2] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gent.mo utente

la presenza di grumi giallastri potrebbe far pensare ad una infiammazione/infezione anche perchè ci descrive un leggero brucire quando urina. Consigliereidi procedere con esami culturali mirati come spermiocultura ed urinocultura con la ricerca dei germi comuni ed intracellulari oltre a candida e tricomonas. Ne parli al suo medico di base ed eventualmente si faccia indicare lo specialista di riferimento.

cordialità
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

da quello che ci scrive, si può pensare ad un possibile problema infiammatorio delle vie uro-seminali e questa situazione clinica deve essere ben valutata da esperto andrologo.

Oltre all'ecografia, dopo avere sentito o risentito il suo andrologo, è bene fare, se mai fatta, una attenta valutazione colture sulle urine e sul liquido seminale.

Se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su tali problematiche urologiche ed andrologiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-malattie-prostata-stili-vita-prevenzione-nuove-indagini.html,

http://www.medicitalia.it/salute/prostata .

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Vi ringrazio per la risposta, io ho fatto la spermiocultura, devo verificare se ho fatto anche l'urinocultura. Di sicuro dalla spermiocultura non è uscito niente. Mi sto iniziando a preoccupare, in quanto sono mesi che vado avanti in questo modo. Inizialmente mi sono rincuorato quando sono scomparsi i grumi solidi, ora sono preoccupato da questi gelatinosi.
Sono grave, io ho sempre una tremenda paura di avere qualche brutta malattia, premetto sono un soggetto molto ansioso.
Ma il fatto che non ho rapporti costanti puo influire sul liquido seminale ? Inoltre una cosa che mi sta accedendo spesso è anche una eiaculazione precoce.
Ma la candida è mortale ?
Ringrazio anticipatamente per la risposta

[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
"Ma la candida è mortale ?"Assolutamente NO.
Proceda con esami culturali mirati ed eventualmente con ecografia, il tutto gestito dallo specialista.

Cordiali saluti
[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
mi pare di qua di grave ci sia solo la sua ansia. Tranmquillo.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Confermo le diagnosi tranquillizzanti dei colleghi che mi hanno preceduto.
[#8] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno dottori,

la situazione è diventata più preoccupante. Ieri sera sono stato con un forte dolore al testicolo sx (pensavo fosse un problema di slip) stamattina il dolore è diminuito ma altra cosa strana e che oggi dopo un rapporto sessuale con mia moglie mi sono accorto che lo sperma presenta sempre grumi gelatinosi ed il colore in generale dello sperma non era bianco ma giallastro. mi sono spaventato tantissimo. Per favore aiutatemi. Ho fatto sia una ecografica alla prostata che una spermicultura ma non è stato evidenziato nulla.

Grazie
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore, se il testicolo fa male non le rimane che farsi vedere da esperto colleg, soprattuttose dura da un giorno.
[#10] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
il testicolo va valutato in diretta e se confermata patologia infettiva impostata una terapia antibiotica.

Cordialità
[#11] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno dottori,

ho effettuato le analisi spermicoltura compresa che nonostante il colore scuro è risultata normale. Inoltre ho effettuato una ecografia alla prostata ed ai testicoli ma l'unica cosa diagnosticata è un lieve idrocele che non necessita d'intervento.
A tutt'oggi però persiste un dolore alla palpazione della vena del testicolo sx e lo sperma continua ad essere denso e leggermente più scuro (marroncino).

Sono stato anche dal medico, l'unica cosa consigliata in caso di persistenza del dolore e colore scuro è un antinfiammatorio.

Non so più cosa fare, per favore aiutatemi sono nel panico.

Grazie
[#12] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Purtroppo da questa postazione non siamo in grado di valutare la situazione clinica e comunque il consiglio del suo medico e`condivisibile.

Cordialita`
[#13] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Mi pare buon consiglio, tenga poresente che di qua da una tastiera abbiamo un quadro solo parziale