Utente 258XXX
Gentilissimi dottori,
sono una mamma di un bimbo prematuro nato alla 34 settimana. Operato di ernia inguinale. Ittero neonatale. Oggi il mio bimbo a 7 mesi, gli è stata riscoperta la seguente patologia:
PFO
Ao bicuspide
Cosa posso fare per il mio piccolo... Si deve operare??? Deve essere tenuto sotto stretto controllo? deve vivere facendo attenzione a qualcosa?
Se potete aiutatemi.....
gradirei un vostro aiuto, grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Il forame ovale pervio (pfo) e' un fiorellino che mette in comunicazione atrio destro e sinistro. E' molto comune soprattutto in eta' infantile e non costituisce un grosso problema in se'.

L'aorta bicuspide e' una variante anatomica della più comune aorta trIcuspide, ma di per se' non costituisce una patologia. In futuro dovrà tenerla sotto controllo con ecocardiogramma, poiche' e' piu' frequente che possa funzionare male e necessitare male.
Si attenga alle raccomandazioni di chi la sta seguendo e si rassereni, questo e' tutto quello che mi sento di consigliarle.
In bocca al lupo.
GI
[#2] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Grazie del consiglio
Quanto tempo puo durare questa valvola? conftronto ad una valvola tricuspide?
Cosa posso fare io da mamma affinche non si rovini????
Il cariologo che ci segue ci ha richiesto solo un controllo all'anno e la profilassi antibiotica quando si ammala.
Ad esempio ora il mio piccolo ha una brutta tosse, sono andata dal pediatra e gli ha prescritto solo aerosol terapia. Ora non so se è giusto o sbagliato, visto che il cardiologo mi ha detto che per qualsiasi infezione deve prendere l'antibiotico.

Mi sento di impazzire ho paura di sbagliare

grazie in anticipo dell'aiuto che mi state dando
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Nessuno può prevedere quando e soprattutto se sarà necessario un intervento sulla valvola aortica che teoricamente potrebbe anche non aver mai bisogno di trattamento alcuno.

Sono necessari però dei controlli cardiologici ecocardiografici seriati per monitorizzarne il corretto funzionamento.

L'utilizzo della profilassi antibiotica è indicato in caso di esami diagnostici invasivi.

Non c'è nulla che lei da mamma deve fare se non far crescere serenamente il suo bambino, senza farlo sentire in alcun modo diverso o più fragile degli altri.

In bocca al lupo.
GI
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Non è possibile prevedere quando o soprattutto se, si renderà necessario un trattamento su una valvola aortica bicuspide, che le ripeto è solo una variante anatomica e potrebbe non avere mai bisogno di un intervento cardicohirurgico.

Corretto è ripetere annualmente dei controlli ecocardiografici con il suo cardiologo di fiducia.

La profilassi antibiotica si rende necessaria nel caso in cui il bimbo venga sottoposto ad esami diagnositici invasivi.

Per il resto l'antibiotico è indicato quando nei casi in cui viene prescritto a qualsiasi altro bambino (placche alla gola, polmoniti...)

Quello che lei da mamma deve fare è solamente far crescere serenamente il suo bambino, non facendolo mai sentire diverso o più fragile degli altri.

In bocca al lupo.
GI
[#5] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille dottore, mi è stato davvero utile il suo consiglio
[#6] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Caro dottore oggi ho sottoposto il mio bimbo ad un'ulteriore controllo ecografico presso un'altro dottore. Il quale mi ha riferito che lui vede le tre cuspidi. Quindi se lui non vedeva l'altro eco mi ha riferito che dava la certezza che era tricuspidalica.Come faccio? Mi sento ancora piu confusa............
[#7] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Credo che al momento non sia di reale importanza sapere se la valvola sia bicuspide o tricuspide.

L'unica cosa che conta al momeno è essere sicuri sul suo corretto funzionamento.

Inutile è anche ripetere ecocardiogrammi troppo ravvicinati.

Negli anni a venire ci sarà modo di porre diagnosi certa.

In ogni caso questo ecocardiogramma non cambia nulla rispetto a quello che le ho scritto nei precedenti consulti.

Cordialmente
GI
[#8] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Grazie dottore!!!!!