Utente 258XXX
Salve,

Ho 30 anni, vita intensa e stressante. Da qualche tempo (3gg) sto soffrendo di un dolore interno al pene all'altezza del glande, probabilmente all'uretra. Cio' avviene (con intensità decrescente) 1) durante la minzione (devo controllarla altrimenti il dolore sarebbe insopportabile), 2) durante l'eiaculazione, ed alla pressione sulla zona interessata. Non ho perdite per ora, anche se spremendo il glande un minimo di umore traspare dal prepuzio.

Ho notato che il dolore è aumetato soprattuto a seguito di un rapporto sessuale (2gg fa), ed ancora a seguito di una masturbazione (ieri), dapprima un dolore lieve, già provato in passato in periodi ad alta intesità di rapporti, ma ad oggi è diventato davvero doloroso.

Inotre, 5gg fa ho avuto un rapporto anale intenso non protetto con la mia partner abituale (abbiamo rapporti non protetti da mesi). Durante questo ho notato alcune gocce di sangue intorno all'ano e sul mio ombelico, poche per la verità, non so dire se mie o sue.

Non ho avuto rapporti non protetti con altre partner ultimamente, ma non posso escludere che la mia partner abituale faccia altrettanto.

Non so nemmeno capire se il dolore è causato da una natuara traumatica od infettiva.
Ho intenzione di andare di persona da un medico appena possibile, ma intanto vorrei un consiglio per tamponare la situazione.

Potente indirizzarmi?

Grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

la sintomatologia che ci riporta insieme all'esperienza raccontata fa pensare ad una infezione trasmessa tramite il rapporto sessuale non protetto. Poichè le possibilità di contagio sono alte le consiglierei di procedere con esami culturali specifici che includino oltre ai germi comuni anche i germi intracellulari, la Candida e il Tricomonas. Eventualmente ne parli al suo medico che se lo riterrà opportuno le indicherà lo sopecialista di riferimento.

Cordialità
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni già ricevute dal collega Maretti, se comunque desidera avere altre notizie più dettagliate su tali particolari problematiche urologiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo sempre pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/199-cistiti-ed-uretriti-urina-brucia.html.

Un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Utente 258XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille per le risposte,

In effetti ho avuto rapporti (protetti) con una partner che in seguito ha scoperto di avere la Candida (4 mesi fa). In via precauzionale ho assunto dei farmaci prescritti dal medico. Ma non ho notato nulla, ne ho avuto altri rapporti da allora con lei.

Per tamponare un po' la situazione sto prendendo dell'uva ursina (TM 30gocce x 4vv al dì).
Sembra che la situazione migliori. In ogni caso domani andrò di persona ad una visita medica.

Ringrazio ancora.
Saluti cordiali
[#4] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Prego e se lo desidera ci aggiorni.

Ancora cordialità