Utente 205XXX
Buongiorno!mio marito soffre da sempre di colesterolo alto che nell' ultimo anno ha tenuto sotto controllo con TOTALIP20 ma ultimamente avvertiva un pò di dolori muscolari!dimenticavo ha 37 anni e purtroppo stiamo risolvendo il problema infertilità con cure ormonali e bustine d'integratori associata ad una sana alimentazione.Sia l'andrologo che la nutrizionista sono contrari che continui a prenderla( perchè potrebbe peggiorare la situazione del seme).... anche se il medico di base l'ha diminuita a 10mg.NON SAPPIAMO COSA FARE!comunque ivalori del colesterolo tot prima era 195 ,invece dopo aver sospeso pillola per un mese seguendo la dieta è a 241!secondo lei deve continuare con la pillola o sostituirla con qualcosa di naturale?e se non prendesse proprio 241 è rischioso?grazie mille

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Dionisio Pascucci
32% attività
4% attualità
12% socialità
BENEVENTO (BN)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2006
Gentile sig.ra
L'uso di statine per combattere l'ipercolesterolemia può interferire negativamente con i livelli di testosterone,per cui se esiste una condizione di ipogonadismo,questa potrebbe peggiorare ed aggravare la condizione di infertilità o subfertilità di suo marito.
Pertanto se non esistono altre controindicazioni specifiche,si potrebbe ricorrere a farmaci alternativi, come l'ezetimibe o la colestiramina.
Cordiali saluti