Utente 224XXX
Gentili medici, mi occorrerebbe un vostro parere, e magari qualche vostra utile informazione.
Da mesi ormai presento una sorta di irritazione alla lingua che mi provoca bruciore soprattutto sulla punta e sul dorso della stessa.
Sulla punta e sul dorso della lingua (dove avverto bruciore) presento una sorta di ipertrofia papillare (la papille sono ben visibili e rosse).
Sul bordo sinistro della lingua, inoltre, in corrispondenza delle papille foliate, ho due papille perennemente sporgenti. (anche questo punto della lingua di tanto in tanto mi provoca fastidi).

Di tanto intanto, si forma sul fondo del palato una piccola pallina che si riassorbe da sola (ostruzione ghiandola salivare?).

Ai bordi della lingua ho sempre i segni delle arcate dentali. Inoltre sui denti presento molto tartaro e le gengive sanguinano un po' durante il lavaggio dei denti (anche se faccio piano con lo spazzolino).

Vorrei sapere cosa ne pensate. Sono già stata da alcuni medici per il bruciore alla lingua e mi hanno detto che non presento nulla di patologico, ma non sono tranquilla in quanto non mi hanno mai fatto fare analisi, esami o prescritto farmaci, e il bruciore persiste, non mi da tregua. Quando il bruciore è particolarmente forte, le papille sulla punta e sul dorso della lingua divengono molto rosse e visibili.

Aggiungo che non fumo, non bevo, non assumo nessun tipo di farmaco, non mangio cibi piccanti ne cibi troppo salati.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
12% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
la presenza di tartaro già da solo sarebbe sufficiente a costituire uno stimolo irritativo e va rimosso come altri fattori irritativi ( carie, otturazioni irregolari, etc.. )
evidenziare " lo stampo dei denti " è un segno di compressione ed anche questo può dare disturbi come da lei riferiti
esiste poi la possibilità della "lingua urente" che si manifesta con bruciori continui e ha un'ezilogia molto complessa con ridotte opportunità terapeutiche
è comunque indispensabile una visita accurata associata ad an'altrettanto accurata anamnesi
di più con le poche informazioni difficile dirle
cordiali saluti
[#2] dopo  


dal 2014
La ringrazio molto per la risposta, ed aggiungo che proprio oggi mi sono recata da un'odontoiatra per una pulizia dei denti. Ho parlato all'odontoiatra anche del mio problema alla lingua (di questo continui bruciore che avverto), ma lui (come già altri medici da cui mi sono recata) mi ha detto di non vedere nulla di patologico e che il mio fastidio potrebbe derivare dal contatto della lingua con il tartaro presente sui denti.

Ora che ho fatto la pulizia dei denti il bruciore dovrebbe automaticamente passare?
In alternativa, se non passa, ci sono dei particolari esami o analisi che potrei effettuare per individuarne la causa?
[#3] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
12% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
non è detto che automaticamente passi infatti parlavo di multiple potenziali cause
se persisterà si rechi x un consulto al reparto di stomatologia della clinica odontoiatrica e richieda una visita
cordiali saluti