Utente 122XXX
Buonasera,
da circa un mese a questa parte allenandomi in palestra soffro di un dolore sternale che si propaga leggermente verso destra. Il dolore non lo sento facendo allenamento ma spesso il giorno dopo. Facendo una visita dal medico mi ha segnato prima un ecografia al torace con esito negativo , riporto quanto scritto:
L'same ecografico della regione anteriore del torace ha mostrato regolare aspetto della corticale della regione sternale.
Non alterazioni corrispondenza delle cartilagioni condro sternali
Regolare la normale striatura dei muscoli pettorali
In particolare non sono evidenti dista immagini riconducibili a distrazioni muscolari.
Non evidenza di immagini riconducibili ad ematomi di epoca recente o pregressa.
E seguentemente una lastra al TORACE STERNO e COSTOLE
Accenruazione diffusa del disegno polmonare bilateralmente in assenza di lesioni focali del parenchima con carattere di attività.
Non versamento pleurico, immagine cardiovascolare nella norma
Non evidenza lesioni ossee a focolaio in atto ne immagini riferibili a rime di frattura a livello degli archi costali esaminati

cosa puo essere questo fastidio dunque ? l'attivita di palestra l'ho sospesa dal 29 giugno e ancora sento dolori in fase di contrazione
[#1] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buongiorno,

vista la negatività degli esami strumentali e comunque la correlazione con lo sforzo potrebbe trattarsi di un'alterazione infiammatoria su base microtraumatica della cartilagine costale (controlli se il dolore aumenta alla pressione).

Nel caso l'ipotesi fosse confermata occorrerebbe osservare riposo ed utilizzare una terapia antinfiammatoria non steroidea.

Cordiali saluti,
[#2] dopo  
Utente 122XXX

Iscritto dal 2009
grazie per il consulto dottor Scanagatta,
il dolore si aumenta alla pressione sullo sterno(punto alto) il dolore lo sento infatti solo "pigiando sullo sterno" no quando indurisco il petto, volevo sapere posso tornare a fare pesi senza caricare di kg almeno fino ad agosto per poi fermarmi tutto agosto ?, ho effettuato anche delle analisi del sangue tutte nella norma compreso il CPK che facendo attivita sportiva risulta nella norma (178) e la VES anche non risulta alterata credo che in questa maniera escluda infiammazione
[#3] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buongiorno,

veda comunque di non esagerare con gli sforzi fisici.

Cordiali saluti,

[#4] dopo  
Utente 122XXX

Iscritto dal 2009
Ho effettuato oggi una visita dall'ortopedico che mi ha riscontrato che il problema è dovuto ad una probabile infiammazione dei tendini, posso proseguire con l'allenamento sempre a ritmi blandi? grazie per il consulto
[#5] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Riposo assoluto, pena rischio di rottura dei tendini infiammati e quindi edematosi/fragili.

Cordiali saluti,
[#6] dopo  
Utente 122XXX

Iscritto dal 2009
Dottore la ringrazio mille per i consulti soprattutto rapidi che mi sta dando, è ipotizzabile un mio ripristino dell'attività fisica per i primi giorni di settembre stando completamente fermo fin da ora, o è molto difficile?
[#7] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
E' possibile, previo nuovo controllo medico negativo e totale scomparsa della sintomatologia.

[#8] dopo  
Utente 122XXX

Iscritto dal 2009
Dottore non riesco a vedere miglioramenti, se facessi delle infiltrazioni cortisoniche nella parte dolorante ?
[#9] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Glielo sconsiglio vivamente, in quanto aumentano considerevolmente il rischio di rottura. Non sia ansioso, l'unica vera terapia è il riposo.
[#10] dopo  
Utente 122XXX

Iscritto dal 2009
Il problema e' che ho paura di non recuperare per settembre ormai sono 2 mesi buoni che ho questo dolore, la tecar terapia per il mio problema funzionerebbe ?la ringrazio per le sue risposte e soprattutto panzienza
[#11] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Di fatto, purtroppo, a mia conoscenza non esistono terapiae realmente efficaci nel
Velocizzare la risoluzione di una tendinite. Il recupero è sempre lungo e molto, molto, molto lento. Il rischio di tentare di velocizzare il recupero espone a rischi francamente eccessivi (vedi caso Ronaldo anno 2000). Si rassegni ad aspettare.
[#12] dopo  
Utente 122XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno Dottore, ieri ho effettuato una Risonanza Magnetica, anche questa con esito negativo...non so piu dove sbattere la testa, non è uscito nulla di nulla con i seguenti esami :
1) Ecografia
2)Lastra Toace e Costole
3)Analisi sangue ed Elettriocardiogramma
4)Risonanza Magneticaù
Il dolore rimane è in fase di contrazione anche in maniera acuta, non so piu che fare, e comincio a preoccuparmi, riuscirò ad uscirne fuori ?
[#13] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buongiorno,

se la diagnosi di tendinite è corretta i dolori possono durare mesi, soprattutto se non si osserva riposo assoluto.

Il fatto che gli esami strumentali risultino negativi è positivo in quanto al momento non rileva la presenza di patologie più serie.

Cordiali saluti,

[#14] dopo  
Utente 122XXX

Iscritto dal 2009
buongiorno dottore, ho effettuato la visita dal fisiatra e mi ha detto che ho un 'infiammazione della cartilagine meglio detto costocondrite, quanto tempo ci vorra per farla passare ? posso rifare pesistica ?grazie per il suo consulto
[#15] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
È una condizione che dura a lungo ma che passa con un'Adeguata terapia antinfiammatoria. Per quanto riguarda l'attività sportiva si può fare, con moderazione: si tratta comunque di un'infiammazione che può peggiorare per sollecitazione meccanica. La saluto cordialmente.
[#16] dopo  
Utente 122XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno,
ho ripetuto gli esami strumentali, l'ecografia ed è risultato :

A destra in sede paramediana in prossimità del quadrante supero interno si documenta alterata ecostruttura per ipoecongenicità di circa 12,4 mm del muscolo piccolo pettorale .
Concomita ipoegenicità spiroide, incompletamente risolta e progressa lesione distrattiva in assenza di ematoma saccato.
Distrettuale irregolarità dell'eco osseo del corpo sternale prossimamente, in sede paramediana destra.
Non alterata ecostruttura nella stessa sede, a sinistra
Alterata ecostruttura della cartilaginale condrale

Conclusioni: A destra esiti distrattivi del muscolo piccolo pettorale e degli intercostali con segni di sofferenza del periostio sternale.

Dott. dopo questo esito come è la situazione ? i tempi di recuperi in quanto guarisce una lesione simile?

la ringrazio anticipatamente
[#17] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buongiorno,

il suo problema è di competenza dell'area di medicina dello sport o al limite dell'area di ortopedia, dove hanno maggiore competenza specialistica per rispondere alle sue domande.

E' comunque molto positivo che finalmente ci sia una diagnosi!

Cordiali saluti,

[#18] dopo  
Utente 122XXX

Iscritto dal 2009
Ok.ci tengo a ringaraziarla comunque per il supporto e pazienza che ho avuto da lei e le auguro un buon ferragosto dottore