Utente 259XXX
Salve dottore, sono una ragazza di 21. Da un anno per ragioni lavorative sono costretta a mantenere la posizione eretta per 8 ore al giorno. Non ho mai controllato prima ma recentemente ho notato la presenza di "vene verdi" dietro il ginocchio e polpaccio e qualche capillare rotto nella parte laterale della coscia. Devo considerarle varici o sono soltanto dovute alla stanchezza e alla carnagione chiara? Posso attenuare questo piccolo problema? Le calze graduate devono essere scelte in base alla circonferenza della gambe e all'altezza?
In attesa di una Vostra risposta, Vi porgo Distinti Saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Pietrino Forfori
36% attività
20% attualità
16% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile utente
con i limiti di un consulto a distanza, ciò che lei presenta come vene verdi e capillari rotti potrebbero essere microvarici reticolari extrasafeniche, di significato estetico anche se indice di iniziale insufficienza venosa superficiale.
Un recente studio ha dimostrato ciò che i flebologi osservano da tempo e cioè che le attività che comportano una stazione eretta prolungata rappresentano un fattore di rischio per l'insufficienza venosa (la malattia delle giovani commesse , assistenti di studio, fisioterapiste ecc).
Solo una visita può determinare il livello del suo stato "flebologico".
Se non avesse insufficienze o reflussi importanti , come sembrerebbe, per il tipo di attività che svolge, dovrebbe indossare delle calze elastiche preventive di classe preterapeutica .
Per le calze si indica la compressione in millimetri di mercurio calibrando la misura sulla taglia della persona.
cordialmente
[#2] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
A quanto suggerito in maniera eccellente dal Dr. Forfori, mi permetto solo di aggiungere un link ad un nostro articolo sull'argomento "calze elastiche", che potrebbe essere di qualche utilità.
http://www.medicitalia.it/minforma/chirurgia-vascolare-e-angiologia/198-calze-elastiche.html
[#3] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
Dottori Vi Ringrazio per la Vostra Disponibilità.
E' possibile che con l'utilizzo costante delle calze e con l'assunzione di un integratore alimentare la visibilità di queste vene possa essere attenuata?

Grazie Mille.