Utente 177XXX
Salve a tutti
Ho 22 anni e da quasi un mese un aspetto del mio corpo mi sta ossessionando: la dimensione del mio pene e dei miei testicoli.
Me ne vergogno soprattutto quando il pene si trova in stato di riposo, è davvero piccolo sia in lunghezza che in circonferenza (mai più di 7-10 centimetri di lunghezza). Quando faccio esercizio fisico (vedi palestra) le condizioni peggiorano.
Come se non bastasse ho problemi anche ai testicoli. Li trovo molto piccoli, davvero tanto "appesi", ed è come se invece di essere "appaiati", uno fosse più indietro dell'altro. Il risultato è che in mutande ho l'aspetto di un quattordicenne invece di un ventiduenne.
In erezione il mio pene misura 17 cm di lunghezza per 13 di circonferenza, nel momento della massima eccitazione.
Inutile dire che questa condizione mi sta devastando psicologicamente, al punto che non riesco a togliermela dalla testa in nessun modo.
La mia domanda a questo punto è:
1) C'è qualche modo per risolvere il problema?
2) Quali sono i fattori che possono aver influenzato lo sviluppo dell'apparato genitale? Ho due genitori che son sempre stati sani, mi sono alimentato sempre in maniera abbastanza giusta... il mio terrore è che ci sia stato qualche squilibrio ormonale o cose del genere.
Ringrazio in anticipo per l'aiuto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve.
le conviene, come primo passo, far obiettivare le dimensioni da uno specialista. le autodiagnosi sono spesso molto fuorvianti e nel suo caso, posto che quello che scrive sia corrispondente a realtà, potrebbe anche scoprire di non avere problemi dimensionali.
cordialmente
[#2] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
Salbe dottor Biagiotti la ringrazio per la cortese risposta.
Oggi sono stato dall'andrologo e mi ha confermato che le dimensioni di pene e testicoli sono ampiamente nella norma. Mi sto convincendo che sia più un problema psicologico che fisico, ma comunque non mi spiego come mai le dimensioni in stato di riposo cambino in maniera evidente in diverse situazioni e momenti della giornata.
La visita comunque ha evidenziato la necessità di una frenuloplastica (ho il frenulo corto, infatti in erezione provo molto dolore se tento di scoprire completamente il glande) e come se non bastasse un varicocele di 3° grado al testicolo sinistro (penso proprio che sia per questo motivo che sono uno più "avanzato" dell'altro).

A breve farò spermiogramma ed esami del sangue.

Posso comunque sapere quali sono i fattori che influenzano lo sviluppo del pene e dei testicoli?