Utente 523XXX
Salve, paziente (ragazzo) di 38 anni, con colostomia creata il 1°marzo 2011 a seguito di un diverticolo che perforato il colon ed era "accompagnato" da sette sacche di puss, durante l'intervento il paziente ha scoagulato e il chirurgo ha dovuto fare fronte a questa situazione,al termine dell'intervento il paziente è stato immediatamente trasferito in rianimazione per via di problemi cardiaci tra cui: ipertensione arteriosa,insufficienza mitralica.Otto giorni dopo il 1° intervento, il paziente viene portato di nuovo in emergenza in sala operatoria per emoraggia interna accertata mediante tac d'emergenza con mezzo di contrasto e quindi al termine di questo secondo intervento di nuovo il paziente veniva portato in rianimazione.dopo essere uscito la seconda volta dalla rianimazione il paziente ha avuto un crollo cardiaco risolto brillantemente.Prima di uscire definitivamente dall'ospedale di Trapani ha potuto stabilire il motivo dell'incontinenza urinaria grazie ad una visita / consulenza urologica che ne ha stabilito il motivo: un iscuria.Passa più di un anno, anche se nel frattempo si siano manifestati per breve tempo (è un sospetto) problemi di natura neurologica.Martedì 10-07-2012 si reca in ospedale per visita urgente e si scopre un ernia sotto la colostomia (un laparocele) e con il chirurgo si discuterà la rimozione della colostomia e dell'ernia.Attualmente apparte i problemi descritti si aggiunge un diabete forse di natura farmacologica presumibilmente provocato dal carvedilolo, trigliceridi fuori norma ed saltuari evacuazioni dal retto spontanee ed incontrollate di muco, e calcoli alla cistifellea mai tolti per via delle condizioni cardiache.quale potrebbe essere il risultato della ricanalizzazione?
Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Credo corretto programmare la ricanalizzazione con rimozione della stomia e la riparazione dell' ernia previa accurata valutazione preoperatoria. Auguri!
[#2] dopo  
Utente 523XXX

Iscritto dal 2007
la valutazione verrà fatta con tutte le cartelle cliniche recenti e (credo anche quelle meno recenti visto che il diverticolo aveva creato una policitemia falsa con livelli di emoglobina alti ormai spariti, e, problemi renali come la glomerulonefrite) questo giovedì.
Ciò che spaventa sicuramente è, apparte l'intervento, sono i possibili problemi post operatori come l'emoraggia interna.
comunque grazie!!