Utente 599XXX
Buongiorno,
vorrei un consulto su quanto mi è successo.
Un mese e mezzo fa,in una banale caduta a calcetto,mi sono fatto male al dito medio della mano sx.Mi sono recato la mattina seguente al pronto soccorso,radiografia,apparentemente escludeva fratture.
Prognosi di soli 5 gg di semplice fasciatura.
Per 4 settimane il dito stentava a migliorare,non si distendeva più e si piegava con molto dolore.Inoltre rimaneva lo stato di gonfiore.
Mi sono recato nuovamente in un altro pronto soccorso,nuove radiologie e diverso responso:distacco parcellare osseo della falange del dito medio mano sx.Prognosi di 3 settimane di steccatura.
Tra l'altro la steccatura,dal momento che non riuscivo a distendere il dito,era diciamo "morbida",e il dito rimaneva come appoggiato in riposo sulla stecca.
Ora ho tolto la steccatura,ma il dito rimane nella situazione precedente,molto dolore piegandolo,e impossibilità a distenderlo.
Mi è stata consigliata una terapia con palline anti stress e molto esercizio.
A parte tutto ciò,mi pare che la mia patologia si chami "dito a martello".
Mi sapreste dire qualcosa di più?A distanza di quasi un mese tra l'infortunio ,la relativa mancanza (a mio avviso ) di professionalità nei primi esami e la steccatura successiva,può aver influito negativamente questo ritardo?
Ho buone possiblità di riprendere la corretta funzionalità del dito senza ricorrere ad interventi?
Grazie anticipatamente e buon lavoro.

Gianluca

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Michele Milano
48% attività
4% attualità
20% socialità
MONCALIERI (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
il dito a martello è una condizione ben precisa caratterizzata da una flessione dell'ultima falange dovuta all'impossibilità di estenderla per deficit del tendine estensore.
Sarebbe opportuno che lei ci dicesse quale falange è interessata (ricopi il referto radiologico).

[#2] dopo  
Utente 599XXX

Iscritto dal 2008
Il referto riporta il distacco parcellare osseo della seconda falange del 3 dito della mano sx.
Dalla descrizione mi sembra proprio quella la patologia.
Il dito riesco ad avvicinarlo al palmo della mano,con molto dolore e molta fatica.
Ma va meglio di giorno in giorno.
Il movimento opposto invece mi è proprio impossibile,non sento nemmeno "lo stimolo" nel cercare di distenderlo.

Grazie
[#3] dopo  
Dr. Michele Milano
48% attività
4% attualità
20% socialità
MONCALIERI (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
gentile utente,
non credo proprio che lei abbia un dito a martello (la lesione in quest'ultimo caso riguarda l'ultima falange, dove c'è l'unghia tanto per intenderci, e non la seconda falange).
La difficoltà all'estensione può essere dovuta al periodo di immobilizzazione.
Le consiglio comunque vivamente una visita ortopedica.
[#4] dopo  
Utente 599XXX

Iscritto dal 2008
Mi è stata prescritta per domattina una visita fisiatrica.
Grazie mille dottore,soprattutto per la velocità nella risposta.
Buon lavoro.
[#5] dopo  
Utente 599XXX

Iscritto dal 2008
Per la precisione il referto dice:

"distacco osseo parcellare alla base di F2 sul versante palmare del lato radiale".

La visita intanto mi è stata spostata "magicamente" a venerdi 21.