Utente 259XXX
Buon giorno mi rivolgo a voi perchè sto avendo da un mese a questa parte un fastidio alle natiche. Il tutto è iniziato con un fastidio passeggero quando passavo gran parte della giornata seduto, adesso la mia tolleranza nello stare in posizione seduta dura all'incirca un ora, dopodiché devo alzarmi perchè inizio a sentire un bruciore alla parte inferiore delle natiche e sui lati interni di entrambe le natiche. Più sto seduto e più il dolore aumenta arrivando sino alla zona dell'ano, ma basta che mi alzi o stia sdraiato per stare subito meglio. Il bruciore a mio avviso sembra intensificarsi nel tardo pomeriggio e la sera. Da quello che vi ho detto potrete capire come sia scomodo per me guidare o restare tranquillamente seduto. Preoccupato principalmente per il bruciore all'ano lunedi 9 luglio ho avuto un confronto con il mio chirurgo che mi aveva già operato ad una ragade nel 2009. Dopo il controllo mi ha detto che ho di nuovo la ragade e delle emorroidi tutt'attorno che erano infiammate, e mi ha riscontrato una fistola sacro coccigea. Adesso sto facendo una cura al cortisone a base di supposte per alleviare l'infiammazione delle emorroidi e devo dire che va molto meglio nonostante siamo solo al 4° giorno di cura degli 8 prescritti mi. Ma il bruciore alle natiche non si è calmato; voi credete che questo fastidio sia causato dalle emorroidi, dalla ragade o dalla fistola? aspetto un vostro consiglio a presto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Il disturbo accusato non dipende dal problema emorroidario. Potrebbe trattarsi di una causa nevrotica . Sarebbe però il caso di effettuare una visita per valutare se non esistano alterazioni infiammatorie cutanee evidenziabili. Inoltre potrebbe essere consigliabile un controllo degli esami del sangue per escludere fatti dismetabolici.
[#2] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
A quanto correttamente suggerito dal Collega, mi permetto solo di aggiungere che potrebbe essere utile estendere l'attenzione alla colonna lombosacrale e ad eventuali alterazioni posturali tali da condizionare irradiazioni di tipo radicolitico.
[#3] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
Carissimi dottori vi ringrazio per i vostri pareri e mi scuso per il ritardo; comunque ci tenevo ad aggiornarvi sul mio stato di salute. La settimana scorsa mi sono fatto visitare dal dermatologo (come mi è stato suggerito dal mio chirurgo), che dopo una breve analisi mi ha riscontrato una micosi. Mi sto sottoponendo ad una cura di 3settimane per due volte al giorno con: un sapone specifico (candinet), una pomata antimicotica (emulsione 1%) e un talco da applicare dopo un paio d'ore (trofo 5). Dopo una settima di cura la situazione di bruciore all'ano è migliorata, ma il bruciore alle natiche non mi è passato, come mi consigliate d'agire??? Vado dall'ortopedico che già mi teneva in cura un paio di anni fà?? Per vedere se dipende dalla postura??
Grazie mille, a presto.