Utente 231XXX
Gentile dottore, ho 27 anni, da sempre sofferto di ansia con degli episodi di attacchi di panico. E' da almeno 8/9 anni che non pratico nessun tipo di sport.
Avverto sempre della tachicardia, in occasione di eventi, dopo i pasti, e mi limito a fare
sport perchè i battiti cardiaci li sento molto alti con leggero senso di affaticamento.
Ho eseguito degli esami cardiologici: ecocardio ed elettrocardiogramma da ben tre cardiologi differenti, esito: non hanno riscontrato delle anomalie, negativo, eccetto della tachicardia sinusale, hanno riscontrato in me dell'ansia, consigliandomi o di fare sport e/o prendere betabloccanti.
Racconto l'episodio successo ieri:
1 episodio; sul motorino, avevo mancanza di aria, ed avevo avvertito leggero affuscamento, e mi sono subito spaventato;
2 episodio: a mare con degli amici, premesso che mi sentivo agitato prima, accusavo fame d'aria, respiro corto e quando cercavo di prendere aria leggere fitte alla parte sinistra; ( fame d'aria e respiro corto li avverto sempre); mentre stavo scherzando a mare ho fatto un leggero sforzo con le gambe mettendoci molta foga per evitare uno scherzo in acqua, ed appena sono uscito non avevo per niente fiato, come se fosse tagliato in due il respiro, niente aria, ed ero convinto che mi stesse prendendo un infarto, battiti accelerati, episodio con durata < 5 minuti.
Dopo 30 minuti circa, mi sentivo debole, avvertivo leggeri capogiri (a pranzo avevo preso solo delle fette biscottate con condimento) ed ho preso un gelato.
Dottore ho delle paure tremende, a volte evito situazioni di sforzo, situazioni che devo salire le scale ecc. per paura che possa succedermi qualcosa. Sono convinto adesso di avere dei disturbi polmonari e cardiaci.

DOMANDA: è necessaria visita ai polmoni, o al cuore: quest'ultima eseguita due mesi fa con esito negativo: eco ed elettrocardiogramma.
cosa mi consiglia lei?
Grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Le consiglio di non supportare le sue paure con inutili indagini cardiologiche, visto che quelle che ha fatto finora sono risultate negative. Lei deve rivolgersi all'area psichiatria di MI o al suo medico di fiducia per il problema degli attacchi di panico e non a noi cardiologi.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 231XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dottore
nel ringraziarla per la risposta celere,
le chiedo se è eventuale fare una ecogafria ai polmoni,
visti i sintomi.
l'episodio avuto ieri è stato un attacco di panico?
grazie
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Se lei non soffre di allergie è difficile che i sintomi non siano dovuti a un attacco di panico...Si tranquillizzi
Saluti