Utente 259XXX
Buongiorno, sarò breve.
Dopo 9 mesi di tentativi mirati, tutti miseramente falliti, mi rivolgo a voi per avere un parere. Età mia 22, età di mio marito 24. Indagini ormonali ed esami preconcezionali tutto ok, io ovulo regolarmente e questo mi è stato confermato dai monitoraggi follicolari e dal dosaggio del progesterone in 18 /21/ 24esima giornata.
Ma qualcosa che ci preoccupa c'è, lo spermiogramma di mio marito, al quale è stato diagnosticato tramite ecocolordoppler un varicocele dx di II grado.
Ecco:
Concentrazione spermatozoi 12 000 000
-Concentrazione eiaculato 30 000 000
MORFOLOGIA
-Forme tipiche: 54%
-Atipiche 31 %
-Giovani 8%
-Ipermature 7%
MOTILITA' ALLA SECONDA ORA
Tipica 1,70%
Progressiva lenta 8,30 %
Discinetica 15,70 %
Agitatoria in loco 2 %
VSL MEDIA (VELOCITA' LINEARE)
Tipica 49.10%
Progressiva lenta 17,10%
Discinetica 14,30%
Agitatoria in loco 3%
LIN MEDIA
Tipica 0,60%
Progressiva lenta 0,71 %
Discinetica 0,47 %
Agitatoria in loco 0,08
MORFOLOGIA
Leucociti 4-6 p.c.m
Zone di spermioagglutinazione rare
Altro 3-5 emazie p.c.m
SPERMIOCULTURA
Nessuna forma batterica e micotica patogena

Grazie infinite, spero possiate consigliarmi sia sul vostro punto di vista sulla situazione dello spermiogramma, e sull'opportunità di intervenire chirurgicamente sul varicocele.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

lo spermiogramma di suo marito sembra denunciare un problema di numero e di non perfetta motilità dei suoi spermatozoi anche se il valore della morfologia ci dice che per questo parametro non sono stati usati gli ultimi parametri consigliati dall'OMS.

Detto questo poi già la presenza di un varicocele potrebbe essere da valutare per considerare ed eventualmente discutere con il vostro andrologo, vista anche l'età del marito, una eventuale correzione chirurgica.

Ora però bisogna risentire in diretta sempre il vostro andrologo di fiducia.

Nel frattempo, se desidera avere più informazioni dettagliate su questo particolare ma complesso tema andrologico, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo da me pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/388-varicocele-fare-problemi.html .

Un cordiale saluto.