Utente 601XXX
buongiorno,
non so se mi risponderete ma vi ringrazio fin da ora.
ho scoperto di avere un adenoma pleomorfo della parotide dx dove aver analizzato con ago aspirato una ciste che all'inizio e' stata considerata come un semplice linfonodo infiammato.
Ho eseguito due giorni fa l'asportazione presso l'ottimo reparto di maxillofacciale della mia citta' ,vorrei aggiungere senza nessuna complicazione sul nervo facciale.
vorrei sapere:
E' vero che in alcune circostanze la neoplasia benigna in oggetto potrebbe essere bilaterale e ,come ho letto da altri consulti,avere una recidiva ? esistono delle statistiche in merito?
E' consigliabile una risonanza magnetica di tutto l'organo mandibolare,che ho in prenotazione, con frequenza annuale per scoprire eventuali focolai sul nascere?
Mi scusi per la lungehzza del consulto ma vorrei,se non le dispiace porgerle un'ultima domanda,sono possibili eventuali connessioni tra l'adenoma parotideo ed un eventuale carcinoma renale dx a cellule chiare,incapsulato, I grado della scala di Furham asportato con exeresi solo della parte interessata nel 2003 , senza recidive grazie alle rx magn annuali?
Volevo solo concludere che il bravissimo primario del reparto maxillofacciale del nosocomio della mia citta' mi ha subito consigliato di asportare chirurgicamente l'adenoma per due motivi;il primo che la sua eventuale crescita nel tempo avrebbe ineterferito con la normale funzionalita' del nervo facciale e che negli anni e' possibile una sua trasformazione in tumore maligno,consiglierei tutti coloro che hanno tranne problema di non avere paura e d affidarsi ad un buon specialista,come ho fatto,per evitare conseguenze peggiori,dato che si tratta di un intervento sopportabilissimo e di ottima sostenibiita' fisica,se non fosse per la cicatrice che resta...Grazie anche per esservi messi a disposizione degli altri in questo splendido modo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alessandro D'Amuri
24% attività
0% attualità
12% socialità
GALLIPOLI (LE)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Gentile utente, l'adenoma pleomorfo della ghiandola parotidea, noto anche come tumore misto rappresenta il tumore benigno più frequente delle ghiandole salivari, ovviamente la diagnosi definitiva deve essere confermata mediante l'esame istopatologico dell'intera neoformazione naturalmente previa escissione chirurgica della ghiandola o meglio della sola lesione (il tutto va valutato in base alle dimensioni della neoformazione da parte del chirurgo).Per quanto concerne le altre sue domande, non vi è nessuna connessione con il carcinoma a cellule chiare del rene. L'importante è tenere sempre sotto controllo per evitare eventuali recidive che non sono infrequenti.
Mi tenga informato, in attesa le porgo cordiali saluti.



[#2] dopo  
Dr. Stefano Paulli
24% attività
0% attualità
0% socialità
LEGNANO (MI)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2006
Gent.Sig, aggiungerei oltre alle perfette e corrette considerazioni del Collega, che l'adenoma pleomorfo della gh parotide non è (solitamente) bilaterale come invece lo è molto più frequentemente il cistoadenolinfoma o tmore di Warthin delle suddette ghiandole;per quanto riguarda la RM direi che insieme alla TC con mezzo di contrasto sono le metodiche di scelata e la RM è l'esame più sensibile a riguardo (soprattutto per lo studio del nervo facciale); io personalmente eseguo una parotidectomia totale conservativa (cioè cerco di tolgliere tutta la ghiandola anche il lobo profondo preservando tutto il nervo facciale)proprio perche l'adenoma pleomorfo è considerato come multicentrico all'interno della stessa ghiandola per cui se si esegue una partotidectomia superficiale o una enucleoresezione della sola massa, la ferquenza di recidiva e assai più frequente rispetto ad una parotidectomia totale.
Anch'io le consiglio un follow-up una volata all'anno con RM con mezzo di contrasto delle logge parotidee