Utente 601XXX
Buona giornata e grazie del vostro prezioso servizio.
Vorrei dei chiarimenti in merito alla situazione in cui
si trova mio padre, eta 84 anni con aneurisma aorta addominale
che dall'ecografia risulta essere 5,5 cm con lume di 2,5 mentre con la tac di 7 cm, (come mai questa differenza di misura tra l'ecografia e la tac?) Problemi cardiaci con un po di insufficienza renale, artrosi lombari, per cui non buone le condizioni di salute per poter affrontare un intervento chirurgico.
Da 15 giorni ha dei dolori terribili nei reni e nell'addome
giorno e notte, la mia domanda è possibile che si sia rotta
l'aneurisma? Dalla rottura per quanto tempo può vivere una persona. GRAZIE DELLA VOSTRA RISPOSTA.
[#1] dopo  
Dr. Ruggiero Curci
24% attività
0% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
dolori addominali e lombari in un noto portatore di aneurisma dell'aorta addominale non possono essere trascurati. Il mio consiglio è di sottoporre celermente suo padre ad ulteriori accertamenti, per escludere la rottura o l'espansione rapida della dilatazione aortica (quanto tempo è trascorso fra l'esecuzione dell'ecografia e l'esecuzione della TAC?). Le possibilità di sopravvivenza con una rottura aortica in atto non trattata sono praticamente nulle; le possibilità di trattamento attualmente esistenti consentono anche ad una persona anziana e in condizioni generali non ottimali di potersi sottoporre ad aneurismectomia. Si rivolga ad un centro attrezzato anche per la chirurgia endovascolare in modo da poter intervenire nel modo migliore e maggiormente indicato per lo specifico caso. Molti auguri
[#2] dopo  
Utente 601XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la sua risposta cosi celere.
La TAC e l'ecografia sono stati effettuati lo stesso
giorno, 15 giorni fa nell'ospedale di CANICATTI' in
provincia di AGRIGENTO dove è stato ricoverato per
8 giorni dove mi hanno detto che si doveva procedere
ad un intervento chirurgico di aneurismectomia, ma che
i rischi di sopravvivenza sono minimi per cui vogliono
la nostra autorizazione che non mi sono sendito di dare,
anche perchè non è che sia una struttura ben attrezzata
non sanno nemmeno loro se è in atto la rottura della
aneurisma, ora il mio dubbio è se è rotta 15 giorni
di sopravvivenza non sono troppi? Per cui la causa di
questi dolori sia da adebbitarsi ad altro.
DISTINTI SALUTI E GRAZIE PER LA RISPOSTA.
[#3] dopo  
Dr. Ruggiero Curci
24% attività
0% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
L'esecuzione di un ecocolorDoppler da parte di un operatore esperto consente quasi sempre di accertare con correttezza le dimensioni di un aneurisma aortico sottorenale, nonchè i segni di una rottura in atto. La TAC addominale con ausilio del mezzo di contrasto è dirimente: non possono esserci dubbi circa l'esistenza di una rottura in atto o addirittura incipiente. A questo si devono aggiungere le valutazioni sulle condizioni cliniche, che in caso di rottura non sono mai stabili per tempi lunghi. Probabilmente, la scelta da attuare è la rivalutazione in tempi brevi presso un centro con maggiore esperienza specifica. Cordiali saluti.