Utente 601XXX
Salve dottori, sono un ragazzo di 25 anni.
Ho un testicolo molto più piccolo dell'altro, durante la giornata varia notevolmente di dimensione, senza mai raggiungere quella del testicolo sx.
A luglio scorso sono stato visitato da un andrologo, però non sono rimasto soddisfatto della visita.
Si, mi ha fatto un'ecografia dei testicoli dicendomi che il dx non era normale, e l'analisi dello sperma con l'esito di produzione ridotta, non è andato oltre spiegandomi i motivi, se ce ne fosse bisogno di prescrivermi delle cure o altri esami.
Vi scrivo per chiedervi se posso rivolgermi a qualche altro specialista, endocrinologo ecc, poichè nella mia città non conosco altri andrologi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Se va al sito della Società Italiana di Andrologia (S.I.A.)
troverà un elenco di specialisti andrologi operanti in strutture
pubbliche e private diviso per Regioni (www.andrologiaitaliana.it)
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
La difformità dimensionale dei due testicoli è cosa normale, mi sembra piuttosto starno però che questo suo testicolo vari le dimensioni nel corso della giornata...è sicuro di non manipolarlo troppo e di autosuggestionarsi?
[#3] dopo  
Utente 601XXX

Iscritto dal 2008
Innanzitutto vi ringrazio per l'attenzione e la tempestività delle risposte.
Dr Masala, le spiego cosa mi accade: al mattino il testicolo dx è di poco più piccolo del sx, si trova però in una posizione più bassa rispetto al sx presentando anche un'inclinazione diversa.
Alla sera le dimensioni del sx sono costanti, mentre quella del destro è notevolmente inferiore, anche la pozione è più bassa e l'inclinazione (considerando la dimensione più lunga del testcolo) è quasi orizzontale.
Inoltre la sacca scrotale dx è un pò più flaccida dell'altra. Comunque durante la giornata l'intera sacca scrotale è quasi sempre flaccida.
Come già detto ho sostenuto un esame ecografico dei testicoli, e il dx infatti risulta "anormale".
Il referto:
ETG scrotale: didimo dx di dimensioni leggermente ridotte e disomogeneo.

Non sono soddisfatto di questo dottore poichè credo sia necessario approfondire le indagini.
In città non sono riuscito a trovare un'altro specialista in andrologia, quale altro specialista può valutare queste problematiche (urologo, endocrinologo o altro)?

Grazie.
Distinti saluti.

[#4] dopo  
Utente 601XXX

Iscritto dal 2008
X il dr. Giambersio:
mi si è finalmente aperta la pagina del sito da lei consigliatomi, nella mia provincia ho trovato un'altro medico specialista in andrologia.
Al più presto concorderò una visita.
Comunque mi può togliere il dubbio se queste problematiche possono anche essere trattati da endocrinologi?

Grazie.
Distinti saluti.
[#5] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Certamente si!
Gli endocrinologi studiano le ghiandole a secrezione interna
e quindi hanno particolare competenza per quanto riguarda le patologie che interessano i testicoli e le
ovaie.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 601XXX

Iscritto dal 2008
X il dr. Giambersio:
Non farebbe alcuna distinzione quindi se mi rivolgo ad un endocrinologo anzichè all'andrologo (considerando il mio problema sopracitato)?
Le chiedo questo poichè il medico specialista in andrologia non è nel mio comune.

Grazie.
Distinti.saluti.
[#7] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Considerando il suo problema entrambi gli specialisti, a mio
avviso, sono idonei per valutare la sua sintomatologia.
Distinti saluti
[#8] dopo  
Utente 601XXX

Iscritto dal 2008
Salve dottori,
ho sentito un endocrinologo privato, mi ha consigliato, per via telefonica, di rivolgermi prima al poliambulatorio ospedaliero e che saranno poi loro ad indirizzarmi a specialisti o ad indicarmi particolari esami.
Secondo voi seguo questo consiglio o provo a contattare un'altro endocrinologo?

P.S.
Temo che seguendo questo consiglio possa perdere troppo tempo con le burocrazie ospedaliere.

Grazie.
Distinti saluti.
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
se posso darle un consiglio cerchi a questo punto di consultare un esperto andrologo . Spesso un endocrinologo "generalista" non ha l'esperienza e le eventuali competenze per dare un parere mirato e sicuro su un problema testicolare come spesso un andrologo, anche se ha delle competenze endocrinologiche, non si pronuncia con serenità su una patologia tiroidea.
Un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com