Utente 224XXX
Buongiorno.
Circa 4 mesi fa mi fu diagnosticata una "Papulosi Bowenoide" da HPV. Circa 3 mesi ho cominciato le terapia: mi hanno bruciato le formazioni condilomatose con il laser ed in seguito ho applicato Aldara crema a sere alterne fino ad una settimana fa.
A seguito di questo trattamento, ho messo Cicaplast crema ed il mio glande si presenta ora in condizioni quasi perfette (colore uniforme ed ottimale, nessuna formazione superficiale), condizione confermata anche dal mio venereologo.
Mi è stato detto che ora sono guarito e di attendere un paio di mesi per avere la conferma di tale guarigione (per osservare se ci saranno delle recidive in tale periodo).

La mia domanda ora però riguarda la possibilità di contagiare un altra persona tramite rapporti sessuali. Sono ancora contagioso o lo sarò per i prossimi mesi?? Non potrò mai più fare sesso non protetto con un altra persona senza contagiarla???

Grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
LA guarigione di una condilomatosi genitale da HPV deve essere certificata dal DermoVenereologo che la tiene in cura.

La presenza di HPV comunque può essere permanente a prescindere dalle lesioni cliniche infettive (condilomi, papulosi bowenoide)

Per approfondimenti personali può leggere

http://www.medicitalia.it/minforma/dermatologia-e-venereologia/602-fa-hpv-uomo-donna.html

cari saluti
[#2] dopo  
Utente 224XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per la celere risposta.
Si, il mio venereologo dice che sono guarito (controllo venerdi scorso) teme solo delle possibili recidive che ad ora non è possibile prevedere.
La mia domanda, preoccupazione più che altro è dovuta alla possibilità di avere in futuro dei rapporti sessuali senza la paura di contagiare la mia partner.
Quindi...se alla fine di questi due mesi (avrò il controllo il 7 settembre) saró ancora negativo, potrò riprendere la mia attività sessuale senza paura di contagiare?? Oppure avrò questo rischio per la vita??
[#3] dopo  
Utente 224XXX

Iscritto dal 2011
Dal suo estratto: "Ricordiamo quindi che ad essere infettante, NON è la presenza del virus stesso (il quale è e rimane un microrganismo endocellulare) ma è la sua manifestazione clinica (condiloma, verruca volgare et cetera) ad esserlo."
In questo momento, non avendo manifestazioni cliniche esterne, non sono contagioso giusto?
Grazie