Utente 260XXX
Gentili dottori, mio marito ha subito 50 gg fa una sostituzione della valvola aorta e precedentemente è stato sottoposto a coronarografia attraverso arteria femorale. Da qualche giorno sente un forte dolore all'inguine e sostiene che il dolore è identico a quello accusato con l'esame sopracitato. Il dolore si estende, talvolta, alla parte anteriore ed interna della coscia. Può esserci una correlazione con la manovra di ingresso nell'arteria femorale? Preciso che il giorno stesso in cui ha effettuato l'esame gli è stato rilasciato un cartellino con data e codici da portare con sè per 90 gg, in cui si precisano i dettagli della manovra stessa. Vi ringrazio pe rla cortese attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Quella che riferisce non è una sintomatolgia comune, soprattutto a così tanti giorni dall'esame coronarografico.
Potrebbe essere una buona idea, per scongiurare l'esistenza di problematiche collegate alla puntuta dell'arteria femorale (pseudoaneurismi, compressioni del nervo femorale da ematoma), quella di ritornare presso il reparto dove è stato operato, facendo visionare l'accesso arterioso ad un collega dopo aver effettuato un ecocolor doppler dei vasi arteriosi femorali.

Cordialmente
GI