Utente 243XXX
Egregio Dottore,

mi trovo qua a scriverle al fine di sapere con precisione quali differenze intercorrono tra le Extrasistoli Benigne e le Fibrillazioni Atriali. Soffrò di un lieve disturbo di reflusso gastroesofageo e da un paio d' anni a questa parte talvolta avverto questa fastidiosa sensazione del battito mancato. Ultimamente controllando l' alimentazione assieme al Reflusso queste extrasistoli sono ormai praticamente scomparse o molto sporadiche... ma visto che informandomi ho contatato che in taluni casi un individuo non si accorge di essere soggetta a fibrillazione atriale, volevo capire la differenza. Mi sono sottoposto a EcoColorDoppler a Dicembre e non è stata riscontrata alcuna anomalia di sorta.

Cordialmente

M.S.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la fibrillazione atriale si caratterizza per una totale alterazione del battito cardiaco, per cui il polso risulta sempre del tutto irregolare e talora si caratterizza per la comparsa di brusche accelerazioni e decelerazioni. Fortunamente è di diffile osservazione nel giovane, ove invece è di facile riscontro un'extrasistolia, che si caratterizza per la comparsa di battiti precoci e quindi alterazioni del ritmo e del polso ma solo per alcuni secondi.
Saluti