Utente 195XXX
A volte, dopo un'erezione e dopo aver fatto igiene intima quando il pene è ancora semi eretto, il prepuzio non ritorna nella sua posizione originale lasciando scoperto il glande. Temo si tratti di qualche forma di fimosi, tuttavia l'andrologo che mi segue (professore conosciuto e stimato) mi tranquillizza dicendo che se il pene si scappella durante un'erezione può essere normale che poi non ritorni subito a ricoprirsi.
In un paio di occasioni, ad esempio, è rimasto scappellato per circa 30-45 minuti prima che io riuscissi a ricoprirlo. Devo aggiungere, tuttavia, che non ho avvertito dolore o fastidio eccessivo in quei minuti.
Cosa ne dite?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

certamente il collega che ha avuto modo di visitarla si è espresso proprio valutando tutti i dati clinici e visivi sul paziente.

Il non riposizionamento del prepuzio dopo erezione non per forza indica patologia, ma certamente non trattasi di fimosi.

perciò segua le indicazioni del collega e magari lo aggiorni se col tempo possono aggiungersi novità o fastidi locali.

cordialità
[#2] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per la sua risposta, Dott. Colpi! Le chiedo, in conclusione, come mai si sente di escludere del tutto la fimosi. Leggendo qua e là su internet, avevo capito che quando il glande rimane scoperto spesso si tratta proprio di fimosi.
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

la fimosi consiste nella mancata esposizione del glande causa prepuzio scarsamento elastico.

Invece la sua riferita difficoltà nel ricoprire il glande può identificare solo un prepuzio meno elastico del normale, magari anche un po' eccessivo.

tuttavia la sola e semplice visita del paziente consente di essere esaustivi e completi.
giusto e corretto quindi valutare con lo specialista in diretta la situazione.

cordialità
[#4] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
Mi correggo: la patologia alla quale mi riferisco è la parafimosi... Dunque, in linea generale, possiamo dire che un prepuzio che non ricopre il glande per diversi minuti dopo un'erezione, può non essere indice di una patologia. Può, diciamo così, far parte della fisiologia soggettiva di ciascuno.
[#5] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

la parafimosi si presenta con dolore, glande edematoso e identifica una emergenza che va risolta chirurgicamente.....e non ne parleremmo qui certamente.

Sempre valutare le evidenze sul paziente di persona.

cordialità
[#6] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
Grazie ancora, eventualmente tornerò dal mio andrologo. Certamente mi rassicura il fatto che, se si trattasse di una patologia come la parafimosi, dovrei certamente avvertire del dolore. E non solo...