Utente 248XXX
Gentili medici, ho 47 anni e, improvvisamente, da oltre un mese, soffro di un improvviso e repentino calo della libido. Ho una relazione stabile e felice da oltre 17 anni (anche se non conviviamo) e sessualmente siamo sempre andati a gonfie vele. Ma cosa significa per me calo di libido ? Fino a un mese fa mi bastava guardare una bella donna per strada, o la scollatura della mia compagna, o bastava addirittura uno sguardo o una frase particolare per accendere le mie fantasie ed il mio desiderio. Ora, non e' piu' cosi' e questo mi fa star male. Quando provo ad avere rapporti con la mia partener (che fino ad allora erano naturali e stupendi) non riesco a raggiungere neppure l'erezione, mentre, invece, riesco tranquillamente a masturbarmi, anche piu' volte al giorno. Ho pure le erezioni mattutine. Ho eseguito una serie di esami ormonali e tiroidei, tutti nella norma (compresi testosterone, prolattina e 17 estradiolo). Ho erezioni mattutine pressocche' regolari. Ho provato ad avere rapporti sia usando viagra che cialis ma niente da fare. Manca il desiderio (almeno per gran parte della giornata) e allora questi farmaci non funzionano. Da qualche parte, pero', ho letto che, 15 minuti prima del rapporto, e' possibile fare delle punture di prostaglandine che, indipendentemente e, sottolineo, indipendentemente, dal desiderio sessuale del momento, procurano un'erezione. Allora volevo chiedervi. 1-esistono davvero queste punture ? 2-procurano erezione anche senza libido (cosa piu' importante) ? 3-possono essere prescritte dall'andrologo e poi fatte personalmente dal paziente al bisogno ? 4-sono facilmente reperibili in commercio in una citta' come palermo ? 5-hanno effetti collaterali particolarmente seri?. Per me, in questo momento, sarebbe l'unica soluzione, e, vorrei parlarne con l'andrologo appena rientra dalle ferie. Intanto, voi, potreste rispondere esaustivamente a queste mie 4 domande, cosi' da darmi un'idea di massima su una situazione che mi fa stare in ansia '? Grazie infinite.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.le utente

al di la' delle quattro domande fore nel suo caso servirebbe un consulto psicosessuologico. Detto questo le iniezioni di cui parla sono prescrivibili solo dallo specialista e posono recare effetti collaterali alivello dei tessuti pnini, quindi il consiglio e' di procder per un ulteriore acccertamento che preveda una consulenza psicosessuologica e quindi insieme allo specialista valutare la terapia migliore.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

le terapie vengono discusse e prescritte sempre con il suo medico di fiducia o specialista che, valutato il suo problema, le propone e appunto con lei discute l'eventuale indicazione da seguire.

Non metta il carro davanti ai buoi e non pensi subito a terapie con iniezioni od altro che a noi, da questa postazione, tra l'altro non sembrano mirate ed indicate al suo problema, almeno da come viene delineato in questi ed altri post da lei inviati.

Comunque rispondo solo alla prima domanda da lei fatta: sì queste punture esistono; su tutte le altre questioni da lei poste invece, visto che la prescrizione deve essere fatta da specialista con tutte le precise indicazione e controindicazioni di come usare il prodotto, a lui la rimando.

Attento a non fare l'auto-prescrittore!!

Un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Utente 248XXX

Iscritto dal 2012
Innanzi tutto grazie ad entrambi per le risposte. certamente ! non mi sarei mai sognato di non discutere con lo specialista la terapia migliore che fa al caso mio, che soffro di questo calo della libido. quello che mi premeva sapere era SE DAVVERO QUESTE PUNTURE PROVOCANO L'EREZIONE ANCHE QUANDO MANCA IL DESIDERIO SESSUALE. Dalle vostre mail mi sembra di CAPIRE DI SI, oppure non ho ben compreso? Grazie ancora della risposta che vorrete fornirmi e...grazie per i preziosi consigli.
[#4] dopo  
Utente 248XXX

Iscritto dal 2012
Gentili dottori, temo non abbiate ricevuto la mia seconda mail di risposta, forse vi arriverà con ritardo, ma, appena possibile, vi prego di rispondere (se potete) alla domanda che vi ho rivolto, non perchè intenda (o possa) fare a meno dello specialista o, addirittura, procurarmi il farmaco senza specifica prescrizione (non lo farei mai, sono una persona seria ed estremamente responsabile), ma soltanto per sapere se questo farmaco produce erezione INDIPENDENTEMENTE DALL'AVERE O MENO DESIDERIO SESSUALE. grazie e scusate nuovamente il disturbo.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

il problema che forse non ha compreso è che tutti questi farmaci, anche quelli da lei già provati per via orale, in misura diversa agiscono sull'erezione senza passare dalla componente psicologica o dal desiderio.

In quest'ottica il farmaco da lei agognato ha un'azione più diretta ma, se presente una forte componente emotiva psicologica negativa, anche questa strategia terapeutica può fallire.

Senza ansie ora consulti o riconsulti il suo andrologo.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html .

Un cordiale saluto.

[#6] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Concordo pienamente con il collega dr. Beretta che da autorevole specialista, le ha dato i migliori consigli.

Cordialità