Utente 228XXX
Buongiorno, questa mattina dopo uno sforzo (ho pianto e discusso animatamente) ho notato sulla pelle la rottura di diversi capillari nella zona del contorno occhi, sia sotto (zona occhiaie) che sopra la palbebra. Sono un pò preoccupata perchè, navigando su internet ho letto che una fragilità capillare può non essere solo un problema estetico ma può dipendere da patologie più gravi come, se non erro, leucemia?
Ho effettuato analisi del sangue di routine un pò più di un anno fa, e tutto andava bene stando a quanto aveva detto il mio dottore anche se alcuni valori erano leggermente fuori dai limiti. Riporto i valori che andavano "fuori":
Linfociti: 1,5 -15,6%
MCV: 80,1
MCHC: 36,5
PDW: 18,3

Può essere qualcosa di più grave la rottura di questi capillari nella zona perioculare?

Ringrazio molto e porgo distinti saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Stefano Battaglini
36% attività
0% attualità
12% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Gentile utente, stia tranquilla, "lo sforzo" prodotto dal pianto è una causa sufficiente per "rompere" capillari del viso e quindi dare la formazione di ecchimosi, non c'è nessun motivo per pensare ad una leucemia! Diverso il discorso se la rottura avviene spontaneamente, un saluto
[#2] dopo  
Utente 228XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio molto Dott.re, mi ha davvero rassicurata.
[#3] dopo  
Utente 228XXX

Iscritto dal 2011
Mi scusi Dott.re, avrei un altro dubbio riguardo ai capillari sul viso in generale. Riguarda un ragazzo di 26 anni con fototipo chiaro: che ha, molto in superficie e su guancie e fronte, alcuni capillari che, a volte, è come se si "riempissero" di sangue per poi "scoppiare", all' esterno. Le prime volte ha pensato fossero brufoletti "ripempiti di sangue".
La sua domanda è solo una: essendo Spontanea questa sorta di "rottura", può andare questo disturbo oltre il lato estetico ed essere qualcosa di più grave? (Come Le chiedevo ieri per me, può indicare una malattia del sangue una fragilità capillare?).

Ringrazio molto e porgo distinti saluti
[#4] dopo  
Dr. Stefano Battaglini
36% attività
0% attualità
12% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
La presenza di capillari sul viso come unico elemento non indica nulla, se ci fosse una rottura al posto dei capillari notereste delle ecchimosi (stravasi sottocutanei di sangue dai capillari).
[#5] dopo  
Utente 228XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno, vorrei chiedere un'ultima cosa: e se invece la rottura dei capillari avvenisse (in viso, come in altre parti del corpo) con PIù FACILITà o addirittura spontaneamente? A quel punto avrei motivo di preoccuparmi, e dovrei rifare le analisi del sangue? O può essere solo un "problema di pelle" e solo antiestetico?
I valori di cui parlavo l'altro giorno sono da ritenersi nella norma?

(Perchè mi sembra di notare ultimamente una più facile rottura di alcuni capillari in certe parti del corpo come gambe e viso appunto, che a mi pare si "rompano" con più "facilità" e inoltre quelli sotto l'occhio non sono ancora andati via dopo due giorni nonostante fossero piccoli. E poi sono già capitati episodi simili nel corso degli anni quali painti e sforzi, e solo pochissime volte ho notato la rottura di capillari nella zona perioculare.)

Grazie mille della disponibilità
[#6] dopo  
Utente 228XXX

Iscritto dal 2011
Gentili Dott.ri, posso stare tranquilla secondo Voi riguardo a quanto chiesto nel mio ultimissimo messaggio, e riguardo alle analisi? (nel caso in cui, secondo Voi, vi fosse una concomitanza tra capillari e questi valori).

Grazie mille della disponibilità
Distinti saluti