Utente 121XXX
Salve,
innanzi tutto sono quasi disperato e vi chiedo un aiuto vero. In passato talvolta ho sofferto di extrasistoli ma roba di una scarica di qualche secondo una volta ogni 2 o 3 mesi...andavo sempre a farmi controllare e non avevo nulla. Davo la colpa al fumo. Ho semsso di fumare daun anno. Dai primi di giugno la mia vita sta diventando un inferno. Nei primi 10 gg di giugno ho avuto colpi di cannone nel petto capaci di farmi sollevare dal divano o dal letto, togliermi il respiro e farmi spegnere e accendere in meno di un secondo. Fatto holter e controlli vari....i medici mi hanno detto che sono io che avverto troppo quello che gli altri non avvertono. Passati un po' di giorni...stessa cosa ma un po' + blanda.

Ora vi scrivo perchè è da ieri sera che sto malissimo. In particolare in questo mese ho notato che non posso più stare al letto sul fianco sinistro...tempo 10 secondi e boooom....!! ieri sera verso l'una (ero a casa al pc) e è ricominciata la tragedia botte a non finire...sono andato al letto e ho preso sonno fra una botta e l'altra....poi da stamane altra serie continua di colpi forti quasi una ogni 2 o 3 minuti. Ho notato che suonando la chitarra da seduto ovvero appoggiando la chitarra sul petto le extra si presentano al volo...togliendo la chitarra scompaiono. Però adesso stavo da un'ora sulla sedia fuori al balcone al fresco e stavo bene, all'improvviso una decina di colpi fastidiosissimi...mi veniva da piangere.....tutt'ora ogni tanto mentre scrivo....sto scrivendo a mo' di fiume in piena per la rabbia di essere impotente.....possibile che io debba vivere così male? Nessuno può aiutarmi?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi la risposta soggettiva al problema delle extrasistoli è decisamente eterogenea. Effettivamente ci sono soggetti che ne soffrono che nemmeno l'avvertono e altri come lei che hannoper questo una pessima qualità di vita. Se la stratificazione del problema è già stata fatta da altri cardiologi e le è stato detto di non preoccuparsi è perchè dal punto di vista oggettivo non c'è da preoccuparsi, ma comprendo che la soggettività cambia tutto. Le consiglio di rivolgersi a un aritmologo interventista, perchè se le extrasistoli sono di una sola morfologia e sono tante (ma sono ventricolari o sopraventricolari ?), si può valutare se effettuare una terapia antiaritmica farmacologica o considerare un'ablazione transcatetere con RF (quest'ultima si pone come obiettivo quello di eliminare il problema).
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr.ssa Monica Cappello
32% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2011
Gentile utente, è importante capire la reale frequenza e il tipo di extrasistole, per valutare un'eventuale causa organica. Spesso le extrasistoli, come le avranno già detto i cardiologi, hanno un'origine extra-cardiaca, solitamente per disturbi legati a reflusso gastroesofageo, ernia iatale o a disturbi d'ansia.

Se necessario può parlare con il cardiologo ed effettuare accertamenti, tramite holter 24 ore, ecocardiogramma e test ergometrico (EGC sotto sforzo), ma se non risultasse nulla a livello cardiaco, sarebbe utile fare una valutazione rispetto alla gestione dello stress.

In molti casi, comunque, se le extrasistoli sono sintomatiche, il medico può decidere di prescrivere dei farmaci betabloccanti.
Un saluto...
[#3] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
Grazie di cuore ad entrambi,
stamane il mio medico ha deciso x una gastroscopia poichè circa 8 anni fa, in una precedente gastro, trovarono una ernia da scivolamento di 3,5 cm.....forse potrà essere uno dei motivi? non saprei, poichè non c'è relazione fra le extra e la digestione ad esempio, vengono quando vogliono, durano 1 giorno 2 e poi scompaiono....ma io sto malissimo....potrebbe anche essere stress di certo....ma di fatto io non me la sento di viaggiare di andare in vacanza nè di essere felice con la mia ragazza per quanto soffro...quindi vorrei trovare una soluzione....seguirò i vostri consigli e se necessario vi aggiornerò ulteriormente!
[#4] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
Gentili dottori,

dopo una pausa delle extrasistole queste sono tornate, ma in maniera più puntuale. Ritengo infatti di aver correlato l'evento scatenante. La stanchezza! Ho fatto caso che quando inizio ad aver sonno, ma soprattutto quando passano le 24:00 o l'1:00 inizio a sentire strane sensazioni che di lì a poco mi porteranno ad una prima e forte extra. Ricordo che nel periodo della mia precedente richiesta d'aiuto, ero stato molto impegnato giorno e notte per organizzare il matrimonio del mio amico e soprattutto la sera del suo matrimonio avevo sperimentato le extra + forti e invalidanti. Serie di extra forti finchè non mi sdraiai a occhi chiusi nel silenzio e la cosa migliorò un po'.

Non so se può essere concausa il fatto che sto da 4 mesi accusando sintomidi dolore e debolezza ai muscoli del lato sinistro del corpo in maniera altrettanto quasi invalidante. Sto facendo ricerche per la SM, ma finora nulla. Ripeterò la RMN fra 1 mese circa per fugare ogni dubbio. I medici non sanno che dire.....chi pensa ad una compressione di nervi dato che è risultata una protrusione di un anulo?? (non ricordo) e chi dice che potrebbe essere un selirio somatico. Fatto sta che io ormai cammino a fatica e non alzo quasi più il braccio sinistro oltre a dolori forti a collo e alla schiena lato sx.

Vi ho scrito di questi ulteriori sintomi perchè magari possono essere utili/interessanti al fine di un quadro clinico.

Infine ho notato che fino a 2-3 mesi fa avevo molti moltiproblemi nell'addormentarmi, e questo da anni ormai, invevece ora appena vado a letto crollo nel giro di pochissimi minuti. Questa cosa mi fa pmolto piacere, ma mi pare estremamente strana. Sembra che i miei muscili deboli e doloranti si sforzino moltissimo durante la giornata a paventare la normalità, che poi la serà crollino!!

Ad ogni modo....se voi siete in vacanza .... buone vacanze :) e ci sentiamo al vs. rientro !!

Sempre grazie
[#5] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
Ecco stamane....dopo aver voluto stare un po' a letto piegato sul lato sx (non lo facevo da tempo e ne avevo tanta voglia) ho iniziato a sentire 2 o 3 extra....allora scoraggiato mi son rimesso supino e le extra so continuate....anche piuttosto forti circa 4 o 5...al che mio sono alzto disperato! Ma come è possibile ciò? Esiste una soluzione? Mi devo "allargare" la cassa toracica? A me sembra evidente che qui non c'entra ne ansia ne stanchezza come dicevo nel mio msg precedente. A me sembra un fatto puramente meccanico....ma non ho mai sentito nussuno con questo tipo di "sfortuna"!!!!

Potreste dirmi qualcosa in merito? Non posso pensare di non girarmi più sulla sx per tutta la vita!
[#6] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile utente
vedo che il suo problema, per quanto non preoccupante, continua ad assillarla al punto di determinare una qualità di vita decisamente scadente. In precedenze le ho già fornito dei consigli. Innanzitutto occorre stabilire il tipo di extrasistole e l'eventuale terapia va decisa in conseguenza. Credo che la cosa migliore che lei possa fare è di rivolgersi ad un bravo aritmologo. Per via telematica non posso esserle di ulteriore aiuto.
Cordialità
[#7] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
Capisco....mi sembra di capire che le notizie circa i miei altri malesseri non la abbiano "colpita" troppo, ergo non dovrebbe/potrebbe esserci assonanza clinica!! Pensavo che essendo il cuore un muscolo...ci fossero relazioni fra le 2 cose....ad ogni modo le extra che percepisco sono sopraventricolari (da holter).

Grazie della risposta.