Utente 231XXX
gentili Dottori, è da circa 6-7 mesi che una settantenne sta iniziando ad avvertire forti coliche quando mangia molluschi (prontamente eliminati dalla dieta). Pochi giorni fa invece, dopo aver ingerito bustina di Oki (sempre assunto senza problemi), per la prima volta ha avuto una sorta di shock anafilattico, difficoltà a respirare, forte dolore alle spalle, pressione alla gola, gonfiore al viso, alle labbra e agli occhi, voce modificata e stanca. Già sotto cura per ipotiroidismo ed alti valori di colesterolo, da sempre convive con problemi di coliti, con pancia quotidianamente ed esageratamente gonfia pur mangiando poco e senza eccessivi condimenti.

Desidero chiedere innanzitutto che genere di correlazione può esservi tra lo shock del farmaco e le coliti dall'ingerimento di molluschi.
Quali controlli medici effettuare e come comportarsi in caso di ripetute.
Quali alimenti e farmaci evitare per non incappare ancora in situazioni simili.

Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Valerio Langella
40% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Gentile signora, innanzitutto le consiglio un approfondimento sui disturbi gastrointestinali con una valutazione clinica e strumentale. A mio parere non è detto che la reazione a FANS che lei riferisce sia riconducibile ad una reazione su base allergica o immunologica ma si potrebbe inquadrare in una reazione avversa, presumibilmente grave, ovviamente da inquadrare in un adeguato contesto clinico/laboratoristico/strumentale. Ovviamente la mia è solo una ipotesi e deve essere provata e discussa con un collega specialista allergologo per approfondire e fornire alla paziente elementi di tranquillità e futura serena gestione di eventuali terapie.Quindi, prima consulto gastroenterologico (spesso patologie gastrointestinali possono contribuire alla genesi di una reazione a farmaco) e successiva valutazione allergologica. Cordiali saluti.