Utente 221XXX
Buongiorno dottori, chiedo gentilmente un vostro pare in merito agli accertamenti che ho fatto in seguito ad un'episodio di tachicardia.
Circa un mese fa, mentre mi trovavo a letto a riposo ho iniziato ad avverire la sensazione di cuore in gola, accompagnato da battiti accellerati.
Visto che era una settimana che avevo dolore in zona del petto mi sono recato al prontosoccorso.
Mi è stato fatto un ecg subito appena arrivato, tutto nella norma, solo tachicardia (al momento mi hanno chiesto se sono ansioso.)
Poi, per scrupolo mi hanno ricoverato.
Ho effettuato quindi nell'arco della nottata e mattinata : ECG a riposo, analisi del sague (mi pare di ricordare troponina e qualcos'altro), monitoraggio notturno in telemetria (con un apparecchio collegato al petto) e la mattina mi hanno effettuato un ECG da sforzo. (che è risultato negativo per ischemia)
A seguito di questi accertamenti mi hanno detto che il mio cuore è sano che molti fattori possono aver contribuito alla tachicardia. (ansia compresa) e di tornare solo in caso il fenomeno si ripresentasse (tachicardia) per un tempo prolungato.
Volevo chiedervi :
condividete il fatto che gli accertamenti effettuati siano sufficienti ? ad esempio non mi è stato fatto un ecocardio.
Ho notato anche che, dopo un pasto il fenomeno di avvertire il cuore "in gola" con un leggero aumento del ritmo avviene quasi sempre e scompare qualche ora dopo, a digestione finita, o meglio, quando ho delle evaquazioni dalla bocca.
I dolori al petto (che quando compaiono sembrano delle fitte che non riesco bene ad indentificare da dove partano) compaiono durante tutta la giornata, li sento sotto il pettorale sinistro, dove inizia l'addominale.
Il medico che mi ha visitato al prontosoccorso premendo sul pettorale mi ha detto che si tratta di dolori muscolari compatibili con il body building che pratico.
Con tutte le limitazioni di un consulto a distanza, condividete quando mi è stato
riferito dai medici ? (la cosa che più mi "preoccupa" è che non mi hanno fatto un ecocardio).
Vi ringrazio anticipatamente,

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Se i colleghi del reparto non hanno ritenuto opportuno eseguire un ecocardiogramma avranno probabilmente ritenuto che questo esame non avrebbe contribuito in modo significativo alla diagnosi, considerati i sintomi che l'hanno portata in Pronto Soccorso. Comunque, se è stato dimesso senza indicazione all'esecuzione di ulteriori accertamenti in modalità ambulatoriale, vuol dire che non sono rimasti dubbi sullo stato di buona slute del Suo cuore.
Cordiali saluti.