Utente 220XXX
Salve volevo richiedere un consulto che riguarda una persona a me cara, soggetto donna, età 59 anni è stata sottoposta da 2 settimana ad un intervento di riparazione della valvola mitralica tramite anello con minitoracotomia destra, stando ai medici l'intervento è perfettamente riuscito, tuttavia è da circa 4 giorni che presenta frequenza cardiaca elevata con battiti che oscillano dai 100 ai 110 min, assume congescor come betabloccante che gli è stato aumentato da 1,25 a 2,5 ma senza che cambi granchè, attualmente ha anche un problema al polmone destro nelle lastre si parla di atelatassia e principio di broncopolmonite che sta curando con rocefin e bentlan. Volevo chiedere secondo voi cosa può significare questo battito accelerato, se può significare una mancata riuscita dell'intervento, premetto che stando a quanto scritto sul referto prima delle dimissioni si parlava di 80 battiti al min, il problema polmare puo' incidere su questa aumentata frequenza sono già 3 giorni che assume rocefin e bentlan assieme, grazie mille per le ventuali risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Probabilmente l'aumento della frequenza cardiaca è dovuto al problema pneumologico. Vedrà che risolto quello tornerà nella norma. Cari saluti
[#2] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille per la risposta dottore, pensa che si possa escludere un eventuale problema alla mitralica riparata? L'ecg risulta nella norma, solo la frequenza cardiaca è alta.
[#3] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Se ha questo dubbio basta eseguire un ecocardiogramma.
[#4] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
tra una quindicina di giorni dovrebbe fare visita di controllo e relativo ecocardiogramma, nel frattempo la mia preoccupazione era dovuta proprio a questa frequenza elevata, non vorrei che l'intervento non fosse riuscito, una aumentata frequenza può effettivamente essere la spia di un insuccesso operatorio di plastica della valvola? Dall'ultimo eco prima delle dimissioni i dottori parlavano di valvola che non perdeva assolutamente. Ad ogni modo tra i farmaci che sta assumendo ci sono anche diuretici oltre a coumadin che dovrà continuare per qualche mese.
[#5] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
Eccomi ancora qua, purtroppo la fc permane alta, è stata sottoposta a tutti gli esami del caso, ecg perfetto con ritmo sinusale, ecocardiogramma perfetto, la mitralica funziona perfettamente senza alcuna insufficienza residua stando al cardiologo, coronarie ok, da un paio di giorni è sottoposta a flebo per integrare liquidi poichè il dottore ha parlato di disidratazione, ma nonostante questo siamo quasi sempre intorno a 105/110 bmp con punte di 130, cosa consigliate?
[#6] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
una consulenza pneumologica
[#7] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per la disponibilità dottore, in effetti dalla lastra emerge un sollevamento del diaframma destro, benchè non sia il suo campo ritiene sia un problema risolvibile, e se si tramite rimedio farmacologico o fisioterapia respiratoria?