Utente 261XXX
Buongiorno
no fumatore, no bevitore, invalido per un'operazione invalidante ai polmoni (grave insufficienza respiratoria)
Da circa 4anni, soffro di una prostatite sottovalutata dai medici (perché secondo loro ero giovane e non era nulla) ora mi ritrovo:
1) un una prostata molto molto ingrossata con evidente riduzione dello sperma (diciamo un 9/10)
2) con un infiammazione cronica (erezioni mattutine inesistenti) costante stimolo ad urinare.
3) calo del desiderio impressionante (non vedo più la donna come la vedevo prima, alcune volte totalmente indifferente)
4) assenza di infezioni batteriche ma mi dicono che non significa nulla e che il problema potrebbe essere più interno.
5) vita sedentaria dato il lavoro.
6) ultimamente contrazioni prostatiche (come delle scosse)

Miglioramenti evidenti (in pratica sono rinato) ne ho visti prendendo questo integratore:
PROSTENIL FORTE che è a base di Serenoa Repens. Ma che in alcuni casi l'infiammazione si fa sentire lo stesso nonostante prenda la stessa dose tutti i giorni senza mai saltare.

DOMANDE:
Una domanda importante che vi vorrei fare è: la SERENOA REPENS essendo un'anti infiammatorio naturale potrebbe alterare lo spermiogramma? Se si, quanto tempo prima deve essere sospeso?

Ultimante ho una compagna che mi da molto coraggio e vorremmo avere dei figli e siamo disposti anche all'inseminazione artificiale.
Dato che il mio quadro clinico (a mio avviso peggiora di anno in anno) pensate che sarebbe meglio sbrigarmi ad avere figli?

Lei vorrebbe avere anche più di un figlio esistono banche dove si può congelare il liquido seminale?

IN ATTESA PORGO DISTINTI SALUTI

MIO SPERMIOGRAMMA:

Aspetto: PROPRIO
Colore: LATTESCENTE
Viscosità: Diminuita
Fluidificazione: Completa
Numero di Nemaspermi: 40.000.000
Numero di Nemaspermi per eiaculazione: 140.000.000

Mobilità nemaspermica 1°ora: 70
Rettilinea: 40
Discinetica: 30
Immobili: 30

Mobilità nemaspermica 2°ora: 60
Rettilinea: 30
Discinetica: 30
Immobili: 40

Mobilità nemaspermica 4°ora: 50
Rettilinea: 25
Discinetica: 25
Immobili: 50

Forme tipiche: 25
Forme atipiche: 75
Anomalie della testa: 35
Anomalie della coda: 25
Anomalie del tratto intermedio: 15

Elementi linea germinativa: Alcuni
Leucociti: Diverso numero
Cellule di sfaldamento: Alcune
Emazie: Rare
Batteri: Alcuni
Corpi prostatici: alcuni
Zone di spermioagglutinazione: Alcune

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente


Il suo esame e' nella norma ad eccezione di segni indiretti d'infiammazione e cioe' i leucociti numerosi che comunque confermano la sua storia clinica. Per la ricerca di figli pero' e' necessario un inquadramento generale della coppia e sapere quanti anni ha la suaa compagna,n nse i cicli sono regolari ecc., meentre nel suo caso serve una visita specialistica per valutare con esami piu' mirati la sua situazione infiammatoria-infettiva.

Come ultima risposta se attualmente prende il serenoa e questo e' il risultaato continui pure ad assumerlo.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 261XXX

Iscritto dal 2012
Esimio Dr. Carlo Maretti
la ringrazio per la celere risposta.

La mia compagna ha 34anni, cliclo di 24 giorni anziché 28, problemi con dei fibromi che sta curando e che, a dire del ginecologo, potrebbero sparire avendo una gravidanza.

2 DOMANDE se posso

1) Premesso che ho fatto urino cultura e tampone uretrale con esito negativo. Esistono esami, anche invasivi, per stabilire con precisione che tipo di batterio o che tipo di antibiotico devo assumere? Sono disposto anche al ricovero clinico se dovesse essere necessario.
Glielo chiedo perché in passato mi hanno sconsigliato di farli perché dolorosi e fastidiosi. Non capisco questa mentalità di certi medici che ti scoraggiano invece di incoraggiarti (parlo di professori conosciuti).

2) Per l'ennesima volta andrò da un medico specialista, mi consigli un andrologo oppure un urologo? La mia dottoressa di base non ha saputo dirmi quello che sarebbe stato meglio.

Distinti saluti
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Lo specialista e' indifferente, conta avere capacita' nell'ambito riproduttivo e sicuramente il suo medico che conosce il territorio dovrebbe aiutarla.

Sul discorso infiammazione, se dagli esami fatti e' tutto negativo, se non esiste una sintomatologia ne' una obbiettivita', non vedo perche' debba fare ulteriori accertamenti e comunque da questa postazione non e' possible consigliarla oltre.

Per finire l'eta' della moglie,i cicli irregolarie, la presenza di fibrimi riduconno le probabilita'di concepimento.

Ancora cordialita'