Utente 246XXX
Salve, vorrei un consulto da un aritmologo, sono stato a fare l'ennesima visita per presenza di extrasistoli e una tachicardia che mi è venuta 2 anni fa.., ho fatto tutti gli esami possibili immaginari, ma tutto nella norma, solo 8 bevs nell'holter , la dottoressa mi ha prescritto dei beta bloccanti perchè sono un po' iperteso.... Nel 2007 ho fatto un esame elettrofisiologico non mi è risultata nessuna aritmia, ma sul responso c'era scritto presenza di dualità nodale, infatti la dottoressa nel responso di oggi mi ha scritto iperteso, ansia, doppia dualità nodale, vmi ha spiegato un po' ma io ancora non capisco!! Ho capito che ho una via di conduzione lenta e una veloce mi pare da quello che ho capito, mi chiedo ma tutti abbiamo una cosa del genere? Cosa vuol dire? Secondo le sue parole non ho niente! Di stare tranquillo il cuore è sano..
Ma è una cosa grave? Se ho fatto lo studio ed non è risultato negativo posso stare tranquillo?? Mah non capisco..... Ho fatto anche sotto sforzo al massimo ed è nella norma...
Grazie mille.
Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se le è stata diagnosticata una doppia via nodale significa che lei è nato con una via anomala elettrica nel cuore, cosa che succede a milioni di persone che neanche se ne accorgono.
Null di preoccupante. Niente che aumenti la mortalità.
Può capitare allora che , in maniera anarchica, il suo stimolo preferisca scegliere quella via anomala....il risultato è un episodio di tachicardia improvvisa, fastidioso e di durata variabile.
Se questi episodi si facessero particolarmente fastidiosi perché prolungati o molto intensi, si può ipotizzare un intervento d ablazione
Nulla di grave comunque, si tranquillizzi
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  


dal 2013
Grazie per la risposta, un po' la cosa mi spaventa, la dottoressa mi fa che è una variante Della normalità, ho avuto 2 tachicardie in 7 anni, ma durate 5 minuti, mi scusi con l'ablazione in che cosa si va ad agire? Si sistema la via anomala?
Grazie
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Esattamente. Si "taglia" la via anomala , bruciandola con alta frequenza. Tale intervento è comunemente eseguito in ogni grande ospedale ed è indicato in pazienti che presentino aritmie recidivanti nonostante o impiego di farmaci anti aritmici
Cordialità
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#4] dopo  


dal 2013
Grazie mille per la velocità del consulto, infatti dall'esame fatto nel 2007 ad ora mi hanno visitato molti cardiologi e visto che la tachicardia mi è venuta 2 volte in 5 anni, non ci hanno fatto molto peso... In ultimo consulto poi basta, volevo sapere, Ma il sistema nervoso o l'ansia e lo stress possono incedere su questo?? Cioè possono far prendere " la via anomala"
Grazie ancora.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
No.
È solo un caso che lo titolo prenda la via anomala.
Saluti
Cecchini
[#6] dopo  


dal 2013
Salve, ho trovato il referto dello studio elettrofisiologico endocavitario fatto nel 2007, la dottoressa della visita di ieri non l'ha letto perchè non trovavo più il referto:
In basale è presente ritmo sinusale regolare tendenzialmente tachicardico con normalità dei principali parametri elettrofisiologici basali.
Mediante stimolazione atriale asincrona ed accoppiata si evidenzia una normale formazione e conduzione dell'impulso cardiaco. Si segnala la presenza di dualità di conduzione nel nodo AV.
La stimolazione ventricolare ha documentato la presenza di retroconduzione V A di tipo decrementale nodale e non sono state indotte aritmie ventricolari durante stimolazione accoppiata con singolo extrastimolo in apice del ventricolo destro. Dopo somministrazione di atropina è stata ripetuta la stimolazione atriale asincrona ed accoppiata atriale senza induzione di aritmie atriali di tipo reciprocante. Alla luce di quanto è emerso si esclude la presenza di vie accessorie di condizione e la inducibilità di aritmie di tipo reciprocante, per tanto si ritiene improbabile una genesi aritmica alla base della sintomalogia clinica riferita dal paziente.
Non ci capisco molto,ma so che la tachicardia l'ho avvertita.,, poi volevo sapere se ho una doppia via nodale, e cosa vuol dire dove c'è scritto retroconduzione A V..
Secondo il referto posso andare tranquillo, ho qualche patologolia? posso fare sport?
scusate la lunghezza del testo, grazie per la cordiale attenzione.
Cordiali saluti

Ma le extrasistoli sono dovuti agli impulsi elettrici? Sono pericolosi uno o due ogni tanto??
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Con il referto che solo ora lei ha inviato può stare assolutamente tranquillo. Potrà avere qualche aritmia come tutti i cristiani, ma niente di patologico e niente da trattare con ablazione
Arrivederci
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#8] dopo  


dal 2013
Grazie mille! Sempre veloce nella risposta e gentile!
Peccato che vivo a Milano se no sarei venuto da lei a fare una visita.
Cordiali saluti